Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Volkswagen: a rischio molti posti di lavoro

Scandali, dati macroeconomici impazziti, titoli che crollano in borsa. ma lo scandalo Volkswagen rischia di avere pesanti ripercussioni anche sulla vita di molti lavoratori

Situazione difficilissima

Forse ancora non se ne parla ma il caso Volkswagen mette a rischio molti posti di lavoro. Del resto il colosso dell’auto da qualche parte dovrà fare fronte ai pesantissimi oneri economici che tutta questa faccenda costerà. Basti pensare che ha già deciso di accantonare qualcosa come circa sette miliardi per affrontare multe e sanzioni. Facile ipotizzare chi, tra i tanti, ne farà le spese. Senza contare gli effetti a catena che già si stanno registrando sui titoli in borsa di molte aziende del settore automobilistico. E in un mondo in cui la finanza è sempre più invasiva rispetto alla concretezza del mondo del lavoro, fare due più due non è poi così difficile.

Le cifre potrebbero in realtà essere molto maggiori. la multa ipotizzata potrebbe aggirarsi attorno ai 18 miliardi di dollari anche se Volkswagen sta cercando di trattare con gli USA una riduzione delle multe. Prima conseguenza di tutto ciò una rilettura verso il basso dei profitti della casa automobilistica tedesca. E sappiamo che, in casi del genere, a pagare il prezzo maggiore più che gli azionisti sono i lavoratori. I numeri, del resto, parlano chiaro se è vero che, in tutto il mondo, i veicoli “coinvolti” sono 11 milioni, cioè più di quelli venduti dalla Volkswagen lo scorso anno.

In pericolo l’intero settore auto in Europa

Il caso Volkswagen mette a rischio molti posti di lavoro perché, ovviamente, le sue ricadute si estendono in tutto il settore auto europeo. Una faccenda di tali proporzioni non si esaurirà, infatti, alla sola casa automobilistica tedesca. Già ora lo specifico listino dedicato al settore auto ha messo in luce una prima perdita del 5,9% del gruppo Fiat Chrysler, e di quasi il 7% per il gruppo Renault-Nissan.

A mettere a rischio molti posti di lavoro in Volkswagen anche i costi di immagine e quelli relativi ad un faticoso recupero di fiducia. Intanto la faccenda dei motori diesel pare abbia vanificato l’obiettivo di fare di Volkswagen il leader mondiale a spese di Toyota.

Previsioni

E che siano a rischio molti posti di lavoro lo dice anche il boss di Diw, cioè l’istituto economico tedesco. Secondo lo studioso saranno coinvolti non solo i lavoratori del gruppo ma, e qui i numeri sono davvero tanto enormi da divenire difficilmente identificabili, soprattutto quelli dei molti fornitori e subfornitori della casa automobilistica tedesca. Basti pensare che VW ha, solo in Germania, oltre 273mila dipendenti, che salgono ad un totale di quasi 600mila in tutto il mondo.

A rischio, tanto per capire le dimensioni del fenomeno, anche l’intero settore export della Germania. E qui le ripercussioni sarebbero davvero devastanti se si pensa che, ormai da anni, le esportazioni sono il vero fulcro dell’economia tedesca.

Articolo visualizzato 634 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

(3) Commenti

  1. Desidero sottoporre alla vostra cortese attenzione in quanto interessato a collaborare la vostra società come muratore specializzato e come capo squadra edilizia mi considero una persona motivata intraprendente, flessibile, dinamica sono ritengo portato a lavoro in team.
    Rimango in attesa di un vostro cortese riscontro e porgo i miei più distinti saluti.
    Domenico Contini 3408298053 .

  2. Pingback: Volkswagen: a rischio molti posti di lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *