Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Verde Scozia

E verde non è solo il colore dei suoi meravigliosi paesaggi ma anche quello degli investimenti e delle prospettive di lavoro

Intanto Glasgow si trasforma nella città ideale
Ecco un esempio di soldi stanziati e usati per migliorare la qualità della vita di una città. Lo scorso anno il Governo britannico ha dato vita ad un bando: in palio ben 24 milioni di sterline per aiutare lo sviluppo di tecnologie in grado di migliorare qualità e prestazioni urbane di una città. A vincere è stata proprio Glasgow. Il progetto era stato finanziato dal Technology Strategy Board. Tale organismo aveva proposto che venissero creati e presentati progetti che fossero un mix di innovazione tecnologica legata alla gestione dei rifiuti, dei trasporti e del rispetto ambientale. E grazie a questa iniziativa Glasgow è diventata modello e laboratorio per usare le innovazioni tecnologiche al fine di migliorare la vita di chi ci abita, ma anche di far crescere la propria economia. Un esempio di come queste due esigenze non possano andare disgiunte. E alcune delle soluzioni adottate nella città scozzese stanno trovando accoglienza, non solo in altre città del Regno Unito, come Londra, ma anche in metropoli come San Paolo. Investimenti sul futuro quindi ma anche sul presente.

Le soluzioni previste
Molte sono le soluzioni adottate o in via di adozione e che fanno della tecnologia, e quindi dei professionisti che dietro tale tecnologia operano, un sostegno allo sviluppo e al miglioramento della qualità di vita e dei servizi urbani. Si va dalla programmazione degli itinerari urbani con la possibilità per i cittadini di monitorare, in tempo reale, le condizioni del traffico: un modo per programmare spostamenti e mezzi di trasporto adeguati. Previsto anche un sistema per monitorare calore ed elettricità per ridurre il costo delle bollette. Interessante anche il progetto legato al monitoraggio della domanda di acquisti al dettaglio, per capire quali zone della città sono meglio servite e quali hanno bisogno di sostegno in tal senso. Molte altre le soluzioni che nel progetto saranno poi messe insieme in un’unica applicazione per smartphone, gratuita.

Una vocazione che è anche diventata una banca
Una vocazione grenn che per la Scozia non è una novità. L’anno scorso infatti è nata ad Edimburgo la prima banca dedicata agli investimenti verdi: che avrà come vocazione appunto quella di mettere in primo piano la gestione dei rifiuti e le bioenergie. Questa banca ha il costante monitoraggio del Ministero delle Attività produttive. Privati e non solo stanno già investendo in questo settore, importante anche dal punto di vista occupazionale. Ma le energie rinnovabili sono comunque già una potenzialità enorme per la Scozia; se sfruttate appieno sono in grado di produrre il fabbisogno energetico di tutto il Regno Unito. La sfida, anche imprenditoriale, è quella di ridurre i costi di trasmissione di tali energie. Una sfida che è anche una enorme opportunità.

Finanziamenti
Intanto sono stati stanziati 6,5 milioni di sterline per costruire un centro di test e prova per una nuova generazione di turbine eoliche e per organizzare corsi di formazione mirati per tecnici e professionisti del settore. tali corsi saranno seguiti dalla Energy Skilss Scotland. Solo in Scozia il settore energetico ha una potenzialità lavorativa di oltre mille nuovi impieghi. Insomma la Scozia vuole diventare un vero e proprio hub per lo sviluppo delle energie rinnovabili. Professionisti del settore, forse è questa la vostra meta ideale.

Articolo visualizzato 503 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *