Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Un lavoro molto richiesto all’estero: il croupier

Il croupier è un mestiere che all'estero non conosce crisi, anzi offre sempre più opportunità. Un'occasione per viaggiare e costruirsi un'esperienza fuori dall'Italia

croupier donna rouletteUn mestiere che fa girare il mondo, nei Casinò a terra o sulle navi: un lavoro visto ancora con qualche perplessità in Italia e che, invece, all’estero sembra non conoscere crisi. E molti giovani italiani si avvicinano a questa professione proprio per potersi allontanare dal nostro paese, viaggiare e costruirsi un’esperienza di lavoro di tipo internazionale.

Come si diventa croupier e che caratteristiche bisogna avere? Sicuramente bisogna possedere una notevole velocità di ragionamento, molto spirito di osservazione e la totale disponibilità a lavorare di notte e nei giorni festivi. Insomma è un lavoro decisamente particolare, in termini di orari e di stile di vita, ma se si pensa di essere disponibili a quanto abbiamo detto, questo lavoro da molte opportunità: all’estero sono paesi come il Regno Unito, gli USA e Dubai, quelli che cercano sempre più queste figure.

Il percorso formativo da seguire comprende vere e proprie scuole come il Centro Formazione Croupier, attivo dall’inizio degli anni ’90, con quattro sedi in Italia, tra cui Milano e Roma. In Italia, esattamente a Palermo, c’è anche il Croupier Courses International, mentre a Biella esiste Professione Croupier che propone diverse tipologie di corsi, anche serali. Non ci sono veri e propri limiti d’età ma, di sicuro, i 35 anni sono solitamente la soglia massima per accedere a questa professione.

lavoro croupier

E quanto si guadagna? Certo, come in ogni professione i compensi dipendono anche dall’esperienza e dal luogo in cui si lavora. In alcune strutture, come i casinò della navi da crociera, oltre allo stipendio si può arrivare a prendere cifre interessanti in mance. proseguendo nell’esperienza e nella carriera, quello che viene chiamato pit boss e che ha la responsabilità di un’intera area del casinò, può arrivare a guadagnare anche oltre 4000 euro mensili.

Come si procede nella carriera? Il primo gradino è quello del croupier. Se si fa bene il proprio mestiere il passo successivo può essere quello di ispettore, cioè colui che controlla altri croupier. Successivamente si può diventare assistant pit boss e poi pit boss. Molti professionisti sostengono poi che sono diverse le competenze che si acquisiscono se si lavora nei casinò a terra piuttosto che su quelli delle navi: su queste si impara più il rapporto di servizio con il cliente; i casinò di terra danno sicuramente una maggiore preparazione tecnica, anche per la differenza di tipologia di clientela.

Per avere maggiori informazioni e per cercare un lavoro come croupier consigliamo di consultare il sito croupierjobs.co.uk

Per cercare un lavoro da croupier sulle navi consigliamo il sito cruiselinesjobs.com

Molto utile il sito gamingfloor.com

Articolo visualizzato 5.852 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

(4) Commenti

  1. Salve,
    sono un croupier e lavoro da quasi 20
    anni al Casino Municipale di Venezia.
    Vediamo di fare chiarimenti
    Il termine ultimo per assumere da noi e’ 35 anni a causa del lavoro notturno/usurante e iniziare a 45 anni sarebbe molto difficile per chiunque.
    Gli stipendi variano a seconda del tipo di contratto firmato e dal numero di giochi per cui si è abilitati. Nella fattispecie il mio contratto e’ il peggiore e prevede 1260 € netti al mese x 14 mensilità più le mance, che sono variabili ma in caduta libera da 7/8 anni. Si arriva con i premi di produzione a 56/57 mila € LORDI annui cioè circa 3000€ NETTI al mese. Potrebbe sembrare bello ma ricordiamoci che si lavora prevalentemente di notte e nei prefestivi/festivi; 10 anni fa si arrivava a 4000 e rotti € al mese (oltre 70.000 lordi). Un neo assunto da noi parte con circa 1800€ netti al mese tutto compreso…..100.000 € lordi l’anno non li prende più nessuno a parte i quadri dirigenziali.
    Causa la grande crisi del settore casino’ in Italia di concorsi non se ne fanno più, l’ultimo risale al 1999 a Venezia.
    VANTAGGI : il contratto prevede 33,5 ore la settimana e 47 giorni di ferie pagate ma solo 78 giorni di riposo annui che se paragonati ad uno statale o un bancario sono pochini (solo sabato e domenica sono 104 giorni di riposo + le feste comandate).
    Consiglio di iniziare molto giovani, evitando l’Universita che in quest’ambito e’ totalmente inutile !
    Claudio.

  2. Dato che ho quasi 45 anni mi consigliereste di tentare questo percorso formativo? Ho interpellato un paio di scuole e mi hanno detto che sono ancora nei limiti poi leggendo l’articolo leggo che preferibilmente l’età massima pur non essendoci si aggirerebbe sui 35 anni.

  3. Guadagni? All’estero è un lavoro operativo come tutti gli altri, la paga è quella di un portiere d’albergo per intenderci, lavoro notturno e mance permettono di vivere dignitosamente, 1600-2000 euro si può riuscire a portarli a casa……altra storia in Italia nei 4 casinò, negli ultimi anni la crisi si è fatta sentire e un croupier in media gira sugli 80-90.000 euro lordi all’anno, qualche anno fa con un po’ di anzianità superavano abbondantemente i 100.000 lordi, per cui stiamo parlando di stipendi da dirigente pubblico regionale o medico specializzato d’ospedale. Tuttavia il mondo dei croupier in Italia rappresenta un’elite di pochi fortunati in quanto entrare è estremamente difficile e i concorsi per assumere nuovo personale sono rarissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *