Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Tel Aviv, la nuova terra promessa per l’information Technology

Si parla solo di Londra e Berlino ma la vera mecca delle start up tecnologiche e informatiche è Tel Aviv con la sua Silicon Wadi. Vediamo di cosa si tratta e che opportunità di lavoro offre

Forse non è la prima città a cui si pensa quando si inizia a prendere in considerazione l’idea di lavorare all’estero: ma Tel Aviv ha molti elementi che ne fanno una città estremamente interessante da questo punto di vista. Oltre ad essere il fulcro economico-affaristico di Israele, Tel Aviv è anche una metropoli vivace e giovane, per nulla seriosa ma, anzi, amante del divertimento e attraversata da una corrente di incontenibile energia.

Ma oltre a queste caratteristiche, diciamo così sociali, Tel Aviv è diventata teatro dello sviluppo tecnologico: le aziende di IT che operano qui hanno dato vita a quella che viene chiamata Silicon Wadi, ricordando anche nel nome la più celebre Silicon Valley. Un clima economico estremamente vivace nonostante i problemi di Israele, noti in tutto il mondo, che ha dato vita a mutamenti tanto veloci quanto profondi: aziende che sono state privatizzate in un ottica di mercato e un’economia che, in modo molto repentino, si è concentrata dall’agricoltura alla tecnologia. E ora qui, come un pò in tutto il paese, a farla da padroni, sono il settore software, le biotecnologie e l’elettronica avanzata. Non possiamo addentrarci in considerazioni politiche anche perché non è lo specifico del nostro sito: noi vogliamo concentrare l’attenzione su quelle che sono alcune delle maggiori opportunità di lavoro in questa vivace e, per molti aspetti, sorprendente città.

Torniamo quindi a concentrarci sulla Silicn Wadi. Basti pensare che, come ricordato anche da un articolo dello scorso novembre riportato dalla pagina on line del Giornale, la rivista Wired ha inserito Tel Aviv al secondo posto come teatro di innovazione tecnologica con favorevoli condizioni per la nascita di start up del settore. L’articolo riporta anche brani di un’intervista rilasciata da Saul Singer, uno degli autori dell’interessantissimo libro “The Start up Nation” secondo il quale in Israele nascerebbero, ogni anno, 500 nuove compagnie a fronte delle 700 che nascono nello stesso periodo ma nell’intera Europa. A rendere così vivace la dinamica legata al settore della tecnologia avanzata anche il fatto che il paese investe quasi il 5% del suo PIL proprio in ricerca, con importanti ricadute anche occupazionali.

tel aviv

Aprire una società di IT a Tel Aviv è qualcosa che può contare su un clima generale estremamente favorevole. Grazie anche a realtà come la Tel Aviv Angel Group, società di un giovane poco più che trentenne che di mestiere investe sulle nuove idee. Tra i suoi “protetti” la LabPixies, ora comprata da Google. Ma molte sono le giovani società che stanno crescendo; come la Atav che ha creato un sistema di selezione del personale basato sui social Network; o come la Parko che ha dato vita ad un’applicazione per trovare parcheggio. Certo non si deve pensare che qui tutto sia facile; una start up ha come sfida quella di diventare qualcosa di consolidato. Indubbiamente, oltre ad un clima culturale ed economico favorevole alla nascita di nuove idee, vi è anche una burocrazia snellissima per cui aprire una società porta via solo un paio di giorni.

Al fenomeno delle start up e del successo delle tecnologie avanzate in Israele e a Tel Aviv, è dedicato anche un interessante articolo della testata on line melamed.it. Tra le altre cose che colpiscono vi è il numero di società israeliane quotate al Nasdaq che supera quello di tutta l’Europa. A fare da carburante a questo particolare fermento vi è anche il ruolo delle università, della ricerca e i grandi investimenti di società come Google, Yahoo!, Intel e Ibm. Interessante poi scoprire che uno degli ambienti che maggiormente ha contribuito e ancora contribuisce al successo di questo settore sia l’esercito che è un vero e proprio laboratorio sia dal punto di vista tecnologico sia dal punto di vista della formazione umana. La Intel, per esempio, ha deciso di progettare e sperimentare proprio qui uno dei suoi maggiori processori dual-core il Core Duo. Tra le aziende più vivaci, spesso alla ricerca di professionisti dell’informatica altamente qualificati vi è la Wix.com l’azienda che ha creato Htlm5, piattaforma per creare siti web: la compagnia ha un dinamico staff di oltre 200 persone e conquista mensilmente centinaia di migliaia di nuovi clienti.

Per chi fosse interessato a vivere un’esperienza di lavoro nell’informatica a Tel Aviv consigliamo assolutamente di visionare il sito della Goggle Israele perché vi sono posizioni aperte in diversi settori come l’engineering, il management, il sales & account, il marketing e altro. basta entrare nel sito e consultare la sezione “View Jobs in Tel Aviv & Haifa

Articolo visualizzato 786 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *