Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Studiare inglese all’estero: perché è importante

Studiare inglese sì, ma farlo all'estero. Sembra logico ma non lo si sottolinea mai abbastanza. Eppure l'apprendimento dell'inglese in una località estera, anglofona naturalmente, ha degli indubbi vantaggi; anche dal punto di vista dell'apprendimento

Perché l’inglese, prima di tutto
Perché senza, ormai, non si va da nessuna parte. Non basta saperlo approssimativamente. No, bisogna parlarlo molto bene. Ormai è un requisito necessario, imprescindibile per pensare seriamente di andare a lavorare all’estero.Anzi, a dirla tutta, ormai la conoscenza di una sola lingua straniera, nell’ottica di una mobilità lavorativa sempre più marcata e fisiologica, non basta neanche più. L’inglese, dunque, è il requisito minimo per poter pensare di essere presi in considerazione da un datore di lavoro straniero. Senza considerare che l’inglese è la lingua parlata in paesi come l’Inghilterra, gli Usa, il Canada, l’Australia, la Nuova Zelanda cioè quei paesi verso cui si guarda maggiormente quando si pensa ad un’esperienza lavorativa fuori dall’Italia.

L’inglese è la lingua internazionale per eccellenza, quella usata per condurre trattative e affari, quella con cui si mettono in relazione miliardi di persone in tutto il mondo. Nessuna carriera internazionale può iniziare senza saper parlare inglese, non solo nei paesi anglofoni ma anche, per esempio, in quelli nordici dove la stragrande maggioranza della popolazione parla fluentemente questa lingua. L’inglese è anche la lingua delle migliori università del mondo, tutte disseminate tra Stati Uniti e Inghilterra.

Questo solo per citare alcuni motivi che dovrebbero far capire come lo studio dell’inglese non possa assolutamente mancare in un curriculum che voglia essere minimamente credibile all’estero. Certo l’Italia non è messa benissimo con la conoscenza delle lingue estere ma le cose devono necessariamente cambiare, in un mondo come quello lavorativo in cui i confini sono ormai ben più vasti di quelli nazionali. A tal proposito il nostro blog aveva pubblicato un articolo dal titolo “Noi italiani e le lingue straniere”.

Studiare inglese all’estero
Fermo restando che l’inglese è ormai “il minimo sindacale” per usare un’espressione chiara, il suo studio all’estero acquista un valore aggiunto: quello di imparare stando immersi in un ambiente in cui, se non si parla la lingua che si sta studiando, si rischia di non essere capiti. Studiare inglese all’estero vuol dire vivere in un ambiente frequentato da ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo, che useranno l’inglese per comunicare e per vivere al meglio l’esperienza di studio. È facile capire che studiare all’estero agisce come uno stimolo naturale ad apprendere, calando gli studenti in una quotidianità che li “costringerà” in modo fisiologico a parlare l’inglese. È come se le lezioni continuassero, senza soluzione di continuità, anche fuori dall’aula. E si sa che non c’è nulla di meglio per l’apprendimento di una lingua straniera che il costante uso della stessa. Magari divertendosi anche, in un ambiente diverso da quello italiano e con la possibilità di aprire la mente come solo un soggiorno fuori dai patri confini può garantire.

Studiareallestero.it
A proposito di studiare inglese all’estero, vogliamo segnalarvi questa rete di scuole. Studiareallestero.it ha non solo una lunga esperienza nel campo della didattica dell’inglese, ma ha fatto una scelta ben precisa: quella di organizzare corsi di inglese all’estero. Proprio perché questo è il modo più proficuo per apprendere e per rendere ancora più efficace lo studio. Studiareallestero.it ha le sue sedi in città come Londra, New York, Miami, Toronto e Vancouver. E non a caso. La scelta si è orientata su queste città perché sono quelle che, per diversi motivi, offrono la location ideale per questo tipo di studio. Sono infatti città che danno la possibilità di vivere un’esperienza di vita, oltre che di studio, assolutamente unica; anche nella prospettiva di un inserimento nel mondo lavorativo.

Città internazionali per eccellenza, offrono un clima umano e culturale che determinerà moltissimo la qualità dello studio ma anche degli incontri che vi si possono fare. Londra forse può sembrare la scelta più classica ma non dimentichiamo che la capitale britannica è ormai la meta preferita anche da molti ragazzi che qui trovano opportunità di lavoro impossibili altrove. Miami, New York e Vancouver rappresentano la nuova tendenza dello studio dell’inglese all’estero. Città che non hanno bisogno di presentazioni ma in cui è facile immaginare come un’esperienza di studio possa essere qualcosa di più: l’occasione per vivere in un ambiente elettrizzante, pieno di cultura, di bellezza e di divertimento. Crescente successo stanno incontrando, per esempio, i corsi di studiareallestero.it nella sede di Miami, città sempre più cool e al centro di un movimento turistico senza precedenti.

New York, vera capitale del mondo, è la città che sta facendo registrare i numeri più interessanti in termini di studenti che arrivano qui da tutto il mondo per studiare inglese. I motivi sono facili da immaginare: a New York c’è tutto, ma proprio tutto. E un’esperienza di studio qui diventa inevitabilmente un’esperienza di vita, un’occasione di incontri che non ha eguali. Non sono pochi i ragazzi e le ragazze che sono andati a New York per studiare e sono riusciti poi a crearsi una rete di conoscenze che si sono rivelate utili dal punto di vista lavorativo.

Toronto e Vancouver? Beh sono due delle città più belle del Canada, più vivaci e più giovani. Due città in cui la bellezza della natura si unisce ad un clima culturale ed economico tra i più dinamici di tutto il mondo. Toronto e Vancouver sono anche, non a caso, sempre in testa alle varie classifiche delle città con la migliore qualità della vita. Non è difficile capire perché studiare inglese qui sia davvero un’opportunità da non perdere.

Non solo corsi di lingue
Studiareallestero.it non offre solo corsi di lingue. Il team di questo network offre anche aiuto e consulenza per la ricerca di alloggi e per le pratiche burocratiche necessarie, là dove bisogna avere un visto. E i corsi sono tra i migliori sul mercato e ai prezzi più competitivi. Si avvale della collaborazione delle migliori scuole e istituti presenti nelle città in cui ha sede e l’offerta di corsi è, per tipologie e livelli, la più completa che si possa trovare sul mercato. Certificazioni TOEFL, IELTS, Cambridge, business english; qualunque siano le esigenze di studio e i livelli di conoscenza della lingua, studiareallestero.it ha la soluzione giusta. Per informazioni e dettagli su corsi, alloggi e prezzi consultare il sito www.studiareallestero.it

Inglese e lavoro
Perché studiare inglese significa investire sul proprio futuro? Perché inglese e lavoro sono ormai quasi sinonimi. Come dicevamo è la lingua aziendale per eccellenza; non a caso si parla di business english. Ma pensiamo anche all’importanza dell’inglese che non può mancare, per nessun motivo, all’interno di un curriculum lavorativo. Per restare nell’ambito professionale è attestato che la conoscenza ottima della lingua inglese si traduca anche con retribuzioni più alte perché migliori sono le posizioni lavorative a cui si può aspirare. Vi sono poi alcuni studi scientifici che hanno messo in relazione lo studio di una lingua straniera con un miglioramento delle capacità cognitive e della tendenza al problem solving: aspetto che può fare la differenza nel mondo lavorativo.

 

Articolo visualizzato 1.614 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *