Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Reddito universale: in Finlandia lo stanno preparando

È ancora e sempre la Finlandia a far parlare di sé per una politica sociale all'avanguardia

Reddito universale

Si parla di 750 euro al mese per tutti e la notizia è di quelle che non possono passare inosservate. È il reddito universale di cui si sta parlando in Finlandia. Lo spirito che sta dietro questa proposta, anzi del progetto del Primo Ministro finlandese, Juha Sipila, è decisamente controntendenza rispetto all’esasperata mentalità competitiva occidentale. Per il primo ministro, in sostanza, anche un reddito modesto può consentire di vivere una vita semplice ma più improntata al tempo libero.

Il benessere prima di tutto

Il reddito universale che si sta progettando in Finlandia è, se ci si pensa, solo l’ultimo dei tanti progetti e provvedimenti che fanno dei paesi del Nord Europa un’avanguardia per ciò che riguarda le politiche sociali e il benessere dei propri cittadini. E tutto fa parte del più generale progetto di reddito di cittadinanza indicato nel programma “Basic Income”. Qualcuno parla del progetto del primo ministro, da pochissimo in carica, come di una vera e propria rivoluzione. In effetti si tratta di qualcosa di assolutamente nuovo nel suo genere. Con questo progetto si vuole portare gradualmente il reddito di cittadinanza fino a 1000 euro, per tutti, facendo dunque del lavoro un’opzione e non una necessità. Una vera rivoluzione copernicana.

Alcuni dettagli

Questa del reddito universale in Finlandia non è una favola ma una proposta seria di cui sono già emersi alcuni primi dettagli. In pratica è prevista una graduale trasformazione del welfare in un sistema di reddito. Cioè tutti i cittadini adulti avrebbero un reddito minimo di 620 euro a cui si può chiedere un’aggiunta di 130 euro per malattia, congedo parentale, disoccupazione etc.

Perché sarebbe possibile

A rendere possibile tutto ciò è la situazione dell’economia finlandese che, secondo gli ultimi dati ha un PIL di molto superiore a quello della Germania, tanto per dirne una. Oltre a ciò ha un rapporto debito/PIL del 59%. È un paese ricco, in cui praticamente non esiste evasione fiscale e in cui il settore pubblico e amministrativo sono stati profondamente ridisegnati. Un paese in cui le riforme sono state fatte nella realtà e non negli annunci di stampo elettorale. Il che ha portato a duna situazione davvero invidiabile: quello di vedere tutte le forze politiche, di destra e di sinistra, lavorare e trovarsi d’accordo su questo progetto. Per capire che non si tratta di un sogno ma di una proposta concreta potete leggere i dettagli del progetto al sito www.transform-network.net

Sempre all’avanguardia

Del resto il progetto del reddito universale in Finlandia potrebbe apparire meno fantasioso se si pensa che, per esempio, dal punto di vista sociale il paese è, per dirne una, al primo posto come location migliore in cui fare figli. Oltre a congedi e aiuti pensate che alle future mamme in Finlandia arriva il cosidetto kit di benvenuto. Cos’è? Un vero e proprio regalo fatto dallo stato e composto da vestitini, lenzuola, prodotti per l’igiene, giochi e una piccola culla. Gli indicatori presi in esame e che stabiliscono il primo posto della Finlandia anche per questo aspetto sono:
– salute materna
– rischio di morte per parto
– benessere dei bambini
– tasso di mortalità entro i cinque anni
– condizioni economiche
– partecipazione politica delle donne al governo

Articolo visualizzato 2.961 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *