Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Noi italiani e le lingue straniere

Qual è il livello di conoscenza di noi italiani delle lingue straniere? E quanti ne conosco più di una? Ma la cosa interessante sarebbe capire cosa si intende per "conoscere una lingua straniera", essere in grado di sostenere una conversazione e poterla utilizzare per lavoro

Una rondine non fa primavera
A giudicare dalle risposte che sono arrivate al post che ieri abbiamo pubblicato sulla pagina facebook di lavorareallestero.it, sembrerebbe che noi italiani siamo messi bene con le lingue straniere. La maggioranza delle persone che ha risposto dichiara di conoscere più di una lingua, molti anche tre e, qualcuno, addirittura cinque. Oltre a inglese e francese sorprende, positivamente, che molti sostengano di conoscere lingue meno frequentate come l’arabo, il giapponese e il cinese. Però bisogna anche dire che a rispondere sono state persone che seguono un sito dedicato al lavoro all’estero, dunque, presumibilmente, più predisposte di altre ad imparare le lingue straniere.

La ricerca Makno
Un paio di anni fa l’Istituto Makno condusse una ricerca sull’argomento in occasione dei 60 anni di vita della Scuola Superiore per mediatori linguistici “Carlo Bo”. Si è trattato di un’analisi articolata sulla conoscenza delle lingue straniere in Italia, sugli effettivi approfondimenti e sull’influenza che queste conoscenze hanno sui percorsi professionali dei giovani. Questa ricerca è stata condotta per la verità su un numero relativamente ristretto di persone: 1200 giovani tra i 17 e i 23 anni appartenenti a Italia, Francia, Germania, Spagna, Polonia e Cina. A questa ricerca ha dedicato un articolo anche Il Sole 24 ORE che riporta dettagliatamente alcuni dei dati emersi. Nel nostro paese il 44% dei giovani dichiarava di conoscere una sola lingua straniera (l’inglese nell’85% dei casi). Ma le differenze a nostro sfavore cominciano quando si prende in considerazione la percentuale di giovani che di lingue straniere ne parla due: in quel caso è il 43% degli italiani contro il 48% dei tedeschi, il 64% dei francesi e addirittura il 67% dei polacchi.

L’importanza della scuola
La scuola è (o dovrebbe essere) il canale privilegiato per l’apprendimento delle lingue, soprattutto negli anni dell’obbligo scolastico e senza aggiunta di costi aggiuntivi per frequentare un corso in qualche scuola di lingue. E qui le differenze nelle percentuali raccontano molto: il 68,5% degli italiani dice di avere imparato le lingue a scuola (ma a che livello?) contro l’81,5% dei francesi e l’82% dei tedeschi. Oltre a ciò il 37% dei giovani interpellati si dichiara insoddisfatto del livello di insegnamento delle lingue nelle scuola italiana.

Ricerca Eurostat
E con l’inglese nello specifico? A dare risultati non proprio brillanti sarebbe una ricerca condotta da Eurostat e riportata dal sito EuNews.it. Secondo quella ricerca noi italiani siamo ultimi in Europa nella padronanza di questa lingua. In questo caso il campione di persone intervistate andava dai 25 ai 64 anni e solo il 10% di loro ha dichiarato di avere un’ottima conoscenza della lingua inglese, mentre bel il 64% sostiene di avere una conoscenza appena sufficiente. Secondo questa ricerca in Europa il primo posto nella padronanza effettiva della lingua inglese spetta a Malta, seguita dalla Svezia, da Cipro e, pari merito, Danimarca e Olanda.

La percezione degli altri
Erasmus ha fatto un questionario rivolto a studenti stranieri che studiano in Italia con questo programma. Tale questionario aveva lo scopo di capire cosa pensano gli stranieri dell’inglese parlato dagli italiani, e quanto serva l’inglese per “vivere” in Italia. Da quanto emerge, il giudizio è davvero impietoso: il 46,6% lo ritiene assolutamente inutile e il 53% pensa sia utile ma non fondamentale.

Articolo visualizzato 1.226 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *