Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavoro per dentisti in Gran Bretagna

L’annuncio

Lavoro per dentisti in Gran Bretagna. Ancora una volta è EURES ha dare la notizia. Oggi è EURES Torino ad annunciare l’opportunità per 27 dentisti. La sede di lavoro è la Gran Bretagna e, ovviamente, è un annuncio rivolto a chi sa l’inglese. Interessante opportunità, dunque, per lavorare all’estero ma anche per guadagnare bene, Infatti lo stipendio previsto varia tra 32mila euro e 56mila euro per un contratto previsto a tempo indeterminato. Il termine ultimo per inviare la candidatura è il prossimo 31 marzo.

La ricerca è svolta da un’agenzia di lavoro specializzata proprio in questo settore. Le aree di specializzazione in cui vi sono opportunità di lavoro per dentisti in Gran Bretagna, sono:

  • Ceramiche dentali
  • Composti dentali
  • Protesi dentarie
  • Sistemi CAD/CAM
  • Cerature diagnostiche
  • Ortodonzia
  • Impianti
Requisiti richiesti

Tra i requisiti richiesti ricordiamo, come detto in apertura di articolo, la conoscenza della lingua inglese che deve essere, per questa opportunità di lavoro, almeno a livelli B o C. Tra gli altri requisiti richiesti vi sono:

  • Laurea in odontoiatria
  • Precedente esperienza lavorativa
  • Possesso della patente di guida
Contratto di lavoro

Il contratto di lavoro offre condizioni particolarmente interessanti.  A partire dallo stipendio. Come dicevamo le cifre si aggirano tra le 28mila e le 50mila sterline, equivalenti a 32mila/56mila euro. L’orario di lavoro è di 40 ore settimanali con un contratto a tempo indeterminato.

Domande di partecipazione

Inviare le domande con la propria candidatura è semplice. Basta inviare una mail con una propria presentazione e il proprio curriculum. La mail deve essere in inglese e inviata ai seguenti indirizzi contemporaneamente:

Ricordarsi assolutamente di segnalare, nell’oggetto della mail, la dicitura EURES dental technicians
fonte TiConsiglio

Articolo visualizzato 79 volte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *