Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavoro in Europa: Estonia al top

Lavoro in Europa: Estonia al top. È il risultato di una ricerca internazionale

Le regine d’Europa

Lavoro in Europa: Estonia al top. Seguita da Norvegia e Gran Bretagna. Sono questi i paesi europei in cui, attualmente, sarebbe più facile trovare lavoro. A sostenerlo una ricerca, con relativa classifica, fatta dal Glassdoor Economic Research che ha analizzato la situazione in 16 diversi paesi. E, forse inaspettatamente, è l’Estonia il paese che ha fatto registrare i migliori risultati.

Interessante vedere come sul podio vi siano tre paesi molto diversi tra di loro, sia culturalmente sia economicamente. Forse è difficile pensare che la piccola e rilassata Tallinn possa competere con Oslo o Londra. E invece è proprio quello che accade. Anzi, non solo Tallin compete, ma vince pure. L’Estonia, lo sappiamo, è una nazione decisamente piccola, con una popolazione ben al di sotto dei due milioni. Quindi, certo, c’è da tenere in considerazione tutto, ciò. Ma resta il fatto che il piccolo paese, fino al 1991 sotto l’influenza dell’Unione Sovietica, sta facendo davvero registrare numeri interessanti.

La Norvegia, piazzatasi al secondo posto, deve (o meglio dire doveva) la sua ricchezza principalmente al petrolio e al boom che ne è conseguito. Oggi, nonostante il crollo dei prezzi del petrolio, il paese regge benissimo grazie al lavoro che arriva dal settore delle energie alternative e di quello della tecnologia. Al punto che, molti, ora parlano della Norvegia come di una sorta di Silicon Valley europea.

Per quanto riguarda la terza classificata, cioè la Gran Bretagna, si sa che già molti italiani l’hanno scelta per trovare un lavoro. Basti pensare che solo tra giugno 2013 e giugno 2015 sono stati oltre 60mila i nostri connazionali che hanno fatto richiesta del NIN, in pratica l’equivalente del nostro codice fiscale. Il che indica l’inizio di un rapporto di lavoro nella maggioranza dei casi.

Criteri di analisi

Come si è arrivati a stabilire che l’Estonia è al top per quanto riguarda il lavoro in Europa? L’analisi di cui parliamo ha preso in considerazione diversi parametri, tra cui:
– tasso di disoccupazione
– part time involontario
– differenza tra tasso di disoccupazione prima e dopo la grande crisi globale
– istruzione
– programmi di formazione continua per i lavoratori

Agli ultimi posto della classifica ecco Spagna, Grecia, Portogallo e Italia, paesi che proprio non riescono a scrollarsi di dosso problemi strutturali. Strutturali non a caso, come dimostra un dato importantissimo: quello sulla disoccupazione giovanile. Il problema è davvero strutturale e complesso se, relativamente a questo dato per esempio, in Italia essa supera il 40% mentre in Gran Bretagna siamo sul 17%.

Articolo visualizzato 847 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *