Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare per l’Istituto Italiano di Cultura a Parigi

L'Istituto Italiano di Cultura indice un concorso che darà l'opportunità a quattro fortunati di lavorare a Parigi per nove mesi. Periodo rinnovabile eventualmente per altri nove mesi. I posti messi a disposizione sono per docenti di italiano

Intanto che cos’è l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi? È forse la massima istituzione, facente parte del Ministero degli Esteri, che ha come missione la diffusione e la valorizzazione della cultura italiana. L’Istituto nasce nel 1962 e oltre ad organizzare eventi e manifestazioni, si occupa anche dell’insegnamento della lingua italiana grazie ad un programma di lezioni.

Siamo nel cuore di una delle zone più belle di Parigi, quel quartiere di Saint Germain famoso in tutto il mondo. L’edifico che ospita l’Istituto fu dimora di personaggi celeberrimi, come Talleyrand, ma anche sede del Ministero degli Esteri francese per diversi decenni fino al 1821. Successivamente venne comprato dallo Stato Italiano che, nel 1909 ne fece la prima sede della sua Ambasciata e poi del Consolato.

Dal punto di vista organizzativo l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi sovrintende, se così vogliamo dire, diverse regioni tra cui, ovviamente l’Ile de France ma anche I Pays de la Loire, L’Aquitania, la Normandia e altre. Oltre ai servizi di cui parlavamo prima l’Istituto tiene anche due sessioni annuali degli esami necessari per ottenere il Certificato di lingua italiana. Uno dei suoi fiori all’occhiello è rappresentato dalla biblioteca mediateca ricca di documenti cartacei e libri (oltre 50000) e circa 6000 documenti di tipo audio e video.

istituto italiano cultura parigi

Ora l’Istituto ha messo a concorso quattro posti per insegnanti di italiano a tempo pieno. Per poter partecipare a questo concorso è necessario avere una laurea in Lettere oppure in Lingue e Letterature Straniere ottenuta con il massimo della votazione cioè 110/110; bisogna ovviamente essere di madrelingua italiana. Vi sono alcuni titoli il cui possesso costituirà criterio preferenziale; tra questi titoli vi è, per esempio, l’aver conseguito un dottorato in glottologia o avere già esperienza come insegnante di italiano per stranieri.

Verrà istituita apposta una commissione esaminatrice che valuterà i diversi titoli. I fortunati prescelti, dopo un mese di prova, lavoreranno a Parigi per nove mesi con la possibilità di un solo rinnovo per altri nove mesi. La retribuzione, da intendersi lorda, è di 2000 euro. Per candidarsi è necessario inviare il curriculum insieme ai certificati dei vari titoli conseguiti. La documentazione deve essere inviata solo ed esclusivamente con raccomandata con ricevuta di ritorno a:

Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Servizio Selezione 296/98 rue de Grenelle

75007 Paris. Le domande devono pervenire entro il prossimo 27 maggio

Articolo visualizzato 5.787 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Un Commento

  1. Potreste essere più precisi in merito a questa informazione? Il concorso si riferisce a quello bandito nello scorso aprile, con scadenza l’11 maggio 2015? O si tratta di un altro concorso, con scadenza l’11 maggio 2016? Il sito dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi non mi pare abbia pubblicato niente di nuovo.
    Prego farmi sapere. Grazie dell’attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *