Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare in Svezia: le professioni più richieste

I paesi del nord Europa sono tra quelli che hanno retto meglio alla crisi che ha investito anche il Vecchio Continente. E in Svezia cosa succede?


I paesi del nord sono entrati quasi nella mitologia per le loro economie e per una tanto decantata liberalità del mercato del lavoro. Certo non si può e non si deve prendere tutto per oro colato e pensare che esistano paesi in cui tutto funziona alla perfezione. La Svezia non è l’Eldorado ma è indubbio che conservi alcuni punti di forza, sia nella sua economia, sia nel suo mercato del lavoro.

Certo come tutti i paesi d’Europa anche qui la crisi si è fatta sentire ma, certo, non in maniera così drammatica come in altri paesi. Alcune azioni governative hanno contribuito a questa ben diversa tenuta, come alcune riforme ed un sistema sociale che ha continuato a funzionare, facendo da sostegno concreto a chi, pr qualunque motivo, si fosse trovato momentaneamente senza lavoro. Questo ha avuto positive ricadute sui consumi e, quindi, sull’economia in generale. Altro fattore positivo è la percezione che i mercati internazionali hanno del paese e della sua politca economica: qui, tanto per fare un esempio, il famoso o famigerato spread che indica il differenziale tra titoli di stato svedesi e bund tedeschi è quasi nullo. Punta di diamante è il famoso welfare svedese che funziona come pochi altri al mondo ma che, come pochi altri al mondo, costa. Ma a fronte di un sistema di tasse decisamente pesante, lo stato da molto in cambio, anche agli imprenditori e ai lavoratori che hanno, in media, degli stipendi molto alti.

Un’economia all’interno della quale operano grossi nomi come Volvo, H&M, Ericsson o la mitica Ikea: aziende che fanno dell’export la loro forza, come del resto tuto il paese in cui le esportazioni occupano quasi la metà del PIL svedese. Ma è indubbio che l’asse portante siano aziende molto piccole o addirittura microaziende che si sono però internazionalizzate. Ma questo non significa che il mercato del lavoro svedese non stia cambiando e non sia destinato a cambiare nei prossimi anni. E, a questo cambiamento, danno un certo contributo proprio le aziende piccole e piccolissime condotte da persone che si avvicinano all’età della pensione. Secondo alcuni dati dell’Amministrazione Nazionale del Mercato del Lavoro svedese, negli anni più prossimi andrà in pensione qualcosa come il 27% della popolazione lavorativa. A questo si aggiunge una tendenza dei grandi marchi di cui parlavamo prima, a spostare almeno la produzione in paesi come la Cina e l’India.

svezia

Ma allora lavorare in Svezia sarà più difficile? In realtà vi sono alcuni settori in cui si sta già verificando un certo incremento nelle opportunità professionali, come il settore delle costruzioni, in cui si cercano muratori e carpentieri, come il settore della sanità e in quello del marketing. Nel settore sanitario vi è grande richiesta di dentisti e veterinari. Una fonte utilissima per capire quali sono le figure professionali più richieste c’è senza dubbio il sito www.migrationsverket.se un sito molto ben fatto, in inglese, che da precise informazioni su procedure immigratorie, legali e altro. C’è una sezione specifica dedicata al lavoro che da informazioni dettagliate. All’interno di questo sito vi è anche una lista, aggiornata ogni sei mesi, delle professioni più richieste, tra cui attualmente, oltre a quelle segnalate, troviamo meccanici, architetti, falegnami, ingegneri civili, cuochi.

Una cosa importante da ricordare è sapere quali professioni e qualifiche sono regolamentate nel paese. Una professione o una qualifica si intende regolamentata quando è soggetta al possedimento di ben specifici requisiti. A tal proposito c’è un sito della Commissione Europea al cui interno è possibile consultare un database di queste professioni regolamentate.

Attualmente vi sono posizioni aperte alla Ericsson. Al sito www.ericsson, nella sezione Carrers c’è un link che riporta alle posizioni aperte. Dopo essersi iscritti si ricevono tutte le informazioni su come mandare il curriculum.
Nelle vicinanze di Stoccolma c’è la EA Games che ha delle posizioni aperte nel management e nel marketing.
La Hewlwtt-Packard ricerca personale nel settore finanziario. Per informazioni consultare il link http://www8.hp.com/se/sv/jobsathp/working-at-hp/hp-in-country.html. La sede di Stoccolma della SunGard, uno dei leader nella creazione di software per servizi finanziari ha spesso posizioni aperte nel settore IT. Informazioni al sito web www.sungard.com oppure si può inviare il curriculum a Kungsbron 2 PO Box 70351 S-107 24 Stockholm.

Articolo visualizzato 62 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>