Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare in Irlanda

Interessanti segnali di ripresa nell'economia irlandese. Quali settori crescono e quali aziende assumono?

lavoro ristorante dublinoL’Irlanda è passata, nel giro di neanche troppi anni, dall’essere considerata la Tigre celtica, per la sua economia rampante ad una crisi nera. E ora? E ora l’Irlanda sta facendo segnare evidenti indici di ripresa. La cosa non sta passando inosservata, non solo alle testate giornalistiche specialistiche ma anche a quelle generaliste. Un bell’articolo di pochi giorni fa, pubblicato su La Repubblica.it addirittura intitola un pezzo con un entusiasmante titolo che suona così: “L’Irlanda ha sconfitto la crisi economica diventando green: il pil in salita del 2%”

E a ridare slancio all’economia irlandese, oltre agli aiuti del Fondo Monetario Internazionale, sono stati il governo e la gente, insieme. E lo hanno fatto puntando moltissimo sulle energie verdi. A elogiare l’Isola di Smeraldo è anche l’Economist. I provvedimenti in tal senso sono stati decisi e sono passati attraverso una pesante tassazione per chi usa ancora i vecchi combustibili e per chi non fa la raccolta differenziata dei rifiuti. E così, sotto la minaccia di pagare in tasse, compromettendo finanze già non rosee, una bella quantità di soldi, gli irlandesi sono diventati green dando anche slancio all’economia; sì perché la carbn tax ha comunque portato nelle casse statali 400 milioni di euro solo nello scorso anno.

Come tutto ciò ha avuto influenza sull’economia e quindi sull’occupazione? Riprendiamo l’esempio riportato da Repubblica: viste le tasse sulle auto che inquinano, il gruppo Renault-Nissan ha fatto accordi con il governo per aumentare la produzione e l’uso di auto elettriche. Lavorare in Irlanda non sembra più solo una follia.

dublino irlanda

Certo questo non significa che tutti i problemi siano risolti: ne restano di grossi, come il debito pubblico, il debito delle famiglie e il costo del lavoro. Ma la situazione sta decisamente migliorando e il bilancio dello stato ha nuovamente un avanzo primario. Insomma in Irlanda la politica dell’austerità sta dando i suoi frutti se è vero che, per esempio, sono aumentate le esportazioni e anche la domanda interna. E con questi dati sta migliorando anche la fiducia dei mercati e, piano piano, anche il tasso di disoccupazione. Tra i prodotti di maggiore successo per le esportazioni troviamo l’IT e il settore farmaceutico. Per combattere la disoccupazione il governo sta studiando una profonda riforma del sistema bancario e notevoli investimenti sui corsi di formazione per riqualificare chi ha perso il lavoro.

Comunque qualcosa di positivo sta davvero accadendo anche grazie alla IDA che è l’organismo che si occupa dello sviluppo irlandese. Questo organismo sta cercando di stimolare gli investimenti esteri, soprattutto nel settore della tecnologia. Tra le aziende che stanno assumendo c’è eBay. Per controllare le posizioni aperte consultare il sito www.ebaycareers.com

Un’altra azienda che sta investendo sull’Irlanda è il più famoso social network, cioè Facebook. Per consultare le posizioni aperte consultare il sito www.facebook.com/careers. Incrementi nelle assunzioni sono previste anche dalla compagnia di pubblicità digitale Quantcast. Per informazioni sulle posizioni richieste consultare il sito www.quantcast.com/careers

Altri settori in crescita ci sono quello dei servizi e nel settore delle costruzioni e nel turismo. Una fonte utile per sapere cosa succede nel mondo del lavoro irlandese consigliamo di consultare il sito www.fas.ie/en dell’Authorityirlandese sulla formazione e occupazione. E lavorare in Irlanda può diventare un’opportunità.

Articolo visualizzato 505 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *