Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare in Canada: alcune novità

Lavorare in Canada: alcune novità e alcuni dati sul programma Express Entry

Un programma di successo

Avevamo già parlato, su questo blog, del programma Express Entry, il sistema di gestione dell’immigrazione che il governo canadese ha reso attivo dal gennaio dello scorso 2015. In poche parole si tratta di un programma che consente a chi vuole lavorare in Canada di realizzare un profilo online insieme ad una motivata richiesta/dichiarazione di entrare nel paese per lavorare. Entrata consentita attraverso la rete di diversi programma a loro volta di stampo economico:
– Canadian Experience Class
– Federal Skilled Worker Program
– Federal Skilled Trades Program

Come abbiamo detto tutti coloro che si iscrivono a questo programma vengono poi raggruppati e inseriti in una graduatoria che tiene conto di tre cose fondamentali:
– conoscenze delle lingue parlate in Canada
– esperienze lavorative
– tipologia e grado di istruzione

Si tratta, come più volte sottolineato dal governo canadese, di criteri basati su quelle che sono le reali esigenze del paese ma, soprattutto, cose fondamentali per poter parlare di una effettiva integrazione del lavoratore straniero nel sistema canadese.

Velocità

Lo scopo del governo canadese è, non solo quello di selezionare i lavoratori di cui ha effettivamente bisogno, ma di introdurre una macchina burocratica veloce ed efficiente. Infatti regolarmente il Canada sollecita coloro i quali hanno ottenuto il punteggio migliore a inoltrare domanda di immigrazione e di vedersi svolte le varie pratiche in un tempo che non deve superare i sei mesi. Colui che è stato invitato a inoltrare domanda di immigrazione ha, a sua volta, 60 giorni di tempo per farlo.

E la cosa sta funzionando se si calcola che, da quando è stato introdotto l’Express Entry il governo canadese ha inviato l’invito a fare domanda per residenza permanente ad oltre 35000 lavoratori stranieri.

E, nel British Columbia, intanto

Parlavamo di novità riguardo l’argomento “lavorare in Canada” perché nel British Columbia si è dato vita ad un nuovo sistema di gestione di lavoratori qualificati. Si tratta del Provincial Nominee Program o PNP. Di cosa si tratta? In pratica è una sponsorizzazione che avviene da parte della stessa provincia. Un sistema che ha avuto talmente tanto riscontro da costringere, almeno per un po’, la provincia a sospenderlo a causa dell’eccessivo numero di candidature arrivate.

Quindi il British Columbia si è trovato nella necessità di apportare alcune modifiche al programma affinché esso possa continuare ma in modo razionale. Il che significa che le novità introdotte sono state studiate per essere coerenti con quelle che vengono considerate le azioni prioritarie di sviluppo economico e con il conseguente mercato del lavoro. Ma che opportunità ce ne siano per chi vuole lavorare in Canada in questa provincia lo dimostra il fatto che è proprio il British Columbia lo stato canadese con le migliori proiezioni di crescita economica per questo anno.

Nuovi posti di lavoro

E proprio per questo motivo questa provincia vuole organizzare sempre meglio il PNP e controllarlo direttamente. La crescita economica dello stato avrà sempre più bisogno di professionisti stranieri tanto più se sono esatti i dati che parlano addirittura di un milione di posti di lavoro vacanti che la crescita economica porterà con sé.

Ma come funziona il PNP? Esso viene gestito da un sistema che si chiama Skills Immigration Registratio System. Funziona un po’ come l’Express Entry dal momento che anche lo SIRS da agli aspiranti un punteggio sulla base del quale la provincia sceglie quelli a cui viene mandato l’invito per fare domanda di immigrazione. Anche qui alcuni dei criteri sono quelli della conoscenza linguistica o dell’esperienza lavorativa. Un programma in linea con l’Express Entry ma gestito direttamente dalla Provincia del British Columbia.

Insieme a queste indicazioni la provincia ha fatto sapere che vi è un settore che sta crescendo moltissimo e che ha urgente necessità di professionisti e cioè il settore hi-tech. Le aziende ne hanno un gran bisogno e questo programma vuole metterle nelle condizioni di trovare in fretta lavoratori specializzati.

Articolo visualizzato 1.891 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Un Commento

  1. marchioro corrado eperiesa lavorativa settore ediliza posa pavimenti anni 40 gostarei di lavorare in questo paese un mio desiderio tengo esperiensa allestero distinti saluti corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *