Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare in Belgio

Alcune informazioni sul mercato del lavoro in Belgio e sui siti che è consigliabile consultare. E una situazione occupazionale non priva di alcuni punti critici

Qualche giorno fa un nostro lettore ha chiesto informazioni per lavorare in Belgio. Non ha detto a che tipo di occupazione sarebbe interessato. Però noi pensiamo di fare cosa gradita dando alcune informazioni, in generale, sul mercato del lavoro in questo piccolo paese.

Mercato del lavoro
Alcuni dati sulla disoccupazione, aggiornate al mese di marzo, parlano di una percentuale intorno all’8,2%. La regione con il dato migliore, dal punto di vista occupazionale è quella delle Fiandre, seguita dalla Vallonia e dalla regione di Bruxelles. A proposito di mercato del lavoro vogliamo citare alcuni dati e notizie presenti su EURES e relative ai tipo di figure professionali maggiormente richieste, in base alle offerte di lavoro delle aziende:

– impiegati d’ufficio
– addetti alle vendite
– agenti commerciali
– amministrativi
– collaboratori domestici
– infermieri e ostetrici
– esperti di informatica
– ingegneri meccanici
– camerieri e barman
– professori

Ma anche in Belgio sembra assistersi ad una specie di schizofrenia, in quanto (sempre dati EURES) l’aumento di disoccupazione sembra riguardare di più le persone a maggiore istruzione e qualifica.

Situazione economica
Alcuni dati mettono in luce come il governo belga abbia messo in preventivo una crescita che, entro il 2020, dovrebbe portare ad un ulteriore aumento dell’occupazione: nel 2020 dovrebbe essere attorno al 70%, almeno questo è l’obiettivo del paese. Per raggiungere questo obiettivo il Belgio ha introdotto alcuni accorgimenti come la disoccupazione temporanea, minor costo del lavoro per quelle realtà che hanno maggiormente risentito della crisi, sgravi fiscali per quelle imprese definite ad “alta intensità di lavoro” quali alberghi, ristoranti e imprese operanti nell’edilizia. È soprattutto il costo del lavoro che deve diminuire, in particolare quello che si chiama cuneo fiscale che è tra i più alti d’Europa e coinvolge in maniera più massiccia i bassi redditi.

Alcuni siti utili
Vogliamo segnalare alcuni siti che possono dare utilissime informazioni per chi vuole lavorare in Belgio. Sono siti istituzionali quindi, presumibilmente, attendibili. Si tratta del sito della Regione di Bruxelles “Region bruxelloise – Brussels Gewest” Il VDAB è, invece, il sito istituzionale sulle Fiandre. Per la Vallonia il sito è quello de Le Forem, per fortuna in francese: si tratta del servizio pubblico vallone per l’impiego e la formazione.

Articolo visualizzato 1.609 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici