Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare all’estero con ENI

Stiamo parlando di uno dei colossi dell'energia, con attività sia nella ricerca sia nella commercializzazione. Grandi gli investimenti all'estero e, non poche le opportunità di lavoro

L’ENI è forse sinonimo di estrazione di gas e petrolio. La storia della compagnia è strettamente intrecciata a quella dell’Italia e, spesso, anche con i suoi lati più oscuri. Ma, indipendentemente dalle vicissitudini politiche e aziendali (che non sono di competenza di questo sito) l’ENI resta una realtà consolidata oltre che opportunità lavorativa per migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo. E, fisiologicamente, è l’estero il teatro privilegiato. E, a tal proposito, proprio poche settimane fa, l’ad di ENI, Paolo Scaroni, parlando al World National Oil Companies Congress, ha spiegato proprio quali sono i cavalli di battaglia dello sviluppo di ENI all’estero: eccellenza nell’esplorazione, essere locali e sviluppo delle comunità in cui la compagnia opera.

Ma essere locali non significa non ricorrere alla professionalità di tecnici italiani disposti a trasferirsi nei paesi in cui ENI opera, come Egitto, Congo, Mozambico. Ma anche Europa. basti pensare che, in Germania, l’ENI partecipa con oltre l’8% alla raffineria di Schwedt e con ben il 20% in Bayernoil. Nella Repubblica Ceca l’ENI possiede il 32% della Ceska Rafinerska, mentre in Portogallo la quota che la compagnia italiana possiede della Galp è del 33%.

Insomma stiamo parlando di un vero e proprio colosso dell’energia, con attività che vanno dalla ricerca alla produzione, dalla commercializzazione al trasporto. Secondo i dati più recenti la sua presenza è in 90 paesi con oltre 78000 dipendenti.

Stando a quanto appare sul suo sito, attualmente vi sono posizioni aperte in Francia, in Svizzera e negli Stati Uniti. In Francia, esattamente a Lione, la posizione aperta è per un coordinatore lubrificanti industria trasporto; il contratto offerto è a tempo indeterminato, riservato a laureati in ingegneria meccanica. Sempre a Lione si cerca un responsabile ICT con, preferibilmente, una laurea in ingegneria informatica e un coordinatore sintesi e scorte con una laurea di stampo finanziario.

Negli Stati Uniti, per le sedi di New York, Houston e Cabot l’ENI ricerca rappresentanti di lubrificanti. In Svizzera invece la figura richiesta è quella di un assistente backoffice, sempre con contratto a tempo indeterminato e con un diploma commerciale. La sede di lavoro è Losanna.

Per tutte le informazioni, consultare il sito dell’ENI o scrivere all’indirizzo mail hr@agip.ch

Articolo visualizzato 3.747 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici