Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare a Londra: cosa non fare

Ci sono cose che è bene sapere quando si cerca lavoro a Londra. Ma può essere utile anche sapere cosa non fare

londra

Qualche consiglio pratico
Con questo post vorremmo, oggi, darvi qualche consiglio al contrario. Cioè cosa non fare per lavorare a Londra. O almeno per non partire subito con il piede sbagliato. Sarà banale, ve lo avranno detto in tutti i modi ma non lo si ripete mai abbastanza: il curriculum è importantissimo. Per cui cosa non fare per lavorare a Londra? Utilizzare un curriculum con formato EU. Questo formato è assolutamente aborrito qui a Londra e, nel migliore dei casi, buttato nel cestino dopo al massimo due secondi. Quindi spendete un pò di tempo per informarvi sul tipo di curriculum usato nel mercato del lavoro londinese e britannico in generale. Sempre restando nell’ambito curriculum, se si vuole lavorare a Londra, un’altra cosa da non fare è pensare di non allegare una lettera di presentazione al curriculum. Una pagina, scritta bene, in maniera corretta è d’obbligo.

Un’altra cosa, sempre inerente il tema, è rivolto soprattutto per chi, magari molto giovane, vuole provare a trovare un lavoretto a Londra girando per ristoranti e pub portando direttamente così il curriculum: non consegnatelo, mai, stropicciato o senza averlo messo in una bella busta bianca. Se vi sembra un consiglio stupido basta che proviate a non seguirlo. Provare per credere.

Un pò di formalità
Ammettiamo che abbiate ottenuto un colloquio. Bene, qualunque sia il tipo di lavoro che vi vogliano offrire, voi a quel colloquio non andateci vestiti in maniera sportiva. State andando ad un colloquio per lavapiatti? Non fa nulla. Scordatevi scarpe da tennis o felpe o roba così. Anche se vi sembra assurdo non dovete mai, mai, dimenticare che la storia sulla formalità esasperata dei londinesi non è una leggenda metropolitana. Per lo stesso motivo, se volete lavorare a Londra, una cosa da non fare è lasciare acceso il cellulare durante il colloquio. E, altra cosa, anche se pensate di avere bisogno del sostegno degli amici non andate mai al colloquio insieme a loro. A Londra, ai colloqui di lavoro, si va da soli.

La mail
Se il curriculum lo spedite per mail, un consiglio, per le cose da non fare per lavorare a Londra, è usare un indirizzo che vi faccia apparire come dei bambini. Evitate soprannomi, nomi di personaggi famosi, o buffi. Se state spedendo un curriculum a Londra ci si aspetta che lo facciate da un indirizzo mail professionale. Quindi un bel nome e cognome potrebbe essere la soluzione migliore.

Un’ultima cosa, per il momento. Non fate l’errore di parlare male dell’Italia o di eventuali esperienze lavorative precedenti. La prima cosa è da evitare per un motivo molto semplice: gli inglesi sono, in linea di massima, molto patriottici. Che lo facciano per convinzione o per formalità, poco importa. Ma hanno qualche diffidenza rispetto a chi parla male del paese da cui proviene. Non cercate dunque di ingraziarvi un datore di lavoro londinese dicendo che i datori di lavoro italiani fanno schifo.

E, per lo stesso motivo, non parlate male di nessuno dei posti di lavoro in cui avete, eventualmente, lavorato in precedenza. A Londra sono molto attenti a queste cose e anche molto sospettosi. Il primo pensiero di un datore di lavoro londinese è che se parlate male di un precedente capo, quasi sicuramente lo farete anche di lui quando il rapporto di lavoro si interromperà

Ecco. Questi sono solo alcuni semplici ma importantissimi consigli su cosa non fare se si vuole almeno provare a lavorare a Londra.

Articolo visualizzato 2.551 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *