Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Lavorare a Dubai nel settore medico

Dubai è uno degli Emirati Arabi in cui il settore medico è più sviluppato e incentivato. Come quasi tutto ciò che riguarda questo emirato, qui tutto diventa business. E se questo, per certi aspetti può essere discutibile, dall'altro è uno dei rami economici più vivaci del paese

Dubai Healthcare City e strutture private
lavorare a Dubai, nel settore medico significa, oltre al lavoro ospedaliero, poter lavorare in una vasta rete di organizzazioni sanitarie private di cui, la maggior parte, sono di proprietà straniera. Al di là di tutte le considerazioni etiche che si possono fare, questo tipo di politica ha dato vita ad una concorrenza e ad una competizione che si traduce in una caccia ai migliori professionisti e nell’offerta di prestazioni mediche migliori. Oltre a queste strutture private a Dubai c’è il Dubai Healthcare City, che è il più grande progetto medico che mai sia stato realizzato negli Emirati e uno dei più importanti al mondo. Qua, oltre ad un modernissimo Centro Medico, si trova l’ospedale universitario Harvard Medical School Dubai Center e il celebre Boston University Institute of Dental Research and Education.

Turismo medico
Ma Dubai non si ferma e, dopo avere fatto del turismo golfistico una delle sue eccellenze, ora fa lo stesso con il così detto turismo medico. Dubai da un po’ sta diversificando la sua economia che non può più essere dipendente solo dal petrolio. E quella del turismo medico è un’industria che sta raccogliendo la sfida di diventare unpunto di riferimento in termini di efficienza. Per questo motivo, da circa un anno, la DHA, cioè l’Autorità per la Sanità, ha dato vita a tutta una serie di progetti atti ad espandere le strutture sanitarie e a fare del suo territorio un hub, chiamiamolo così, di eccellenza medica di tutto il Medio Oriente. Molti gli investimenti previsti in quello che è stato definito un vero e proprio programma strategico sanitario da qui al 2025. E tanto per cominciare bene il solo Rashid Hospital, tra le eccellenze ospedaliere per quanto riguarda le emergenze, la traumatologia e le terapie intensive, riceverà un finanziamento di quasi 640 milioni di euro. Tutto ciò non solo per aumentare il numero di posti letto ma anche l’offerta clinica che vedrà l’aggiunta di reparti di cardiologia, di oncologia e di chirurgia estetica. Oltre a ciò c’è un programma per la costruzione di tre nuovi ospedali e di strutture alberghiere per i parenti dei ricoverati.

Investimenti e lavoro
Lavorare a Dubai nel settore medico può dunque essere una bella opportunità. Questo ambizioso progetto vuole certo migliorare la qualità e i servizi offerti ma, soprattutto, attirare sempre nuovi finanziamenti, non solo pubblici ma soprattutto privati. E anche per questo si parla di turismo medico. per questo infatti la DHA, ha iniziato un vero piano marketing per esportare l’immagine medica dell’emirato organizzando sempre più conferenze sia in casa sia all’estero. Queste ultime proprio per promuovere gli investimenti esteri. Gli investimenti sul continuo miglioramento qualitativo, sia delle strutture mediche, sia del personale medico, porterà all’emirato un giro d’affari di questo specifico turismo di oltre 9 miliardi di euro da qui al 2015.

Articolo visualizzato 18.198 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici