Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

La Svezia sperimenta le sei ore di lavoro

Ancora una volta arrivano dai paesi nordici alcuni "esperimenti" nell'ambito dell'organizzazione del lavoro. A luglio è partito un test a Goteborg. Vediamo di cosa si tratta

Meno tempo in ufficio
L’esperimento è in realtà semplice e, forse in alcune aziende, neanche nuovo. Ma va decisamente controcorrente rispetto ad una mentalità ancora troppo radicata che ritiene che “più ore si passano in ufficio più si produce”. Dallo scorso 1 luglio Goteborg ha iniziato un test su alcuni dipendenti comunali: alcuni di loro, a parità di stipendio, lavoreranno 6 ore al giorni. Gli altri continueranno con le solite 8. Il tempo dell’esperimento sarà un anno intero. Dopo tale periodo verranno valutati i risultati degli impiegati che avranno lavorato per sei ore. Se la produttività e altri parametri di questi fortunati risulteranno migliori, allora l’orario ridotto sarà reso valido per tutti i dipendenti.

Ore di lavoro annuali
La questione “tempo di vita-tempo di lavoro” è già da un po’ una di quelle maggiormente monitorate in Svezia. Un paese che, nell’immaginario collettivo, resta un luogo di economia dinamica e di buona qualità della vita. Lasciamo parlare i numeri. Nel corso degli ultimi due anni (dati OCSE)  i lavoratori svedesi hanno lavorato, in media, per circa 1621 ore all’anno. Meno della Gran Bretagna e degli USA in cui la media è risultata di 1790 ore. E molto meno di paesi come Cile e Messico che con, rispettivamente, 2029 ore e 2226 ore, sono comunque agli ultimi posti nei parametri della produttività. In Svezia dunque produttività e ore di lavoro sono un binomio smentito e profondamente messo in discussione.

Esempio non positivo
La Svezia aveva già sperimentato, per la verità, le sei ore di lavoro giornaliere. Lo aveva fatto, nel 2005, a Kiruna. Qui però pare che l’esperimento abbia portato a risultati opposti a quelli che, forse, ci si aspettava. Nella piccola cittadina l’introduzione della giornata di sei ore avrebbe comportato un eccessivo aumento dell’intensità del lavoro con rilevamenti di stress maggiore.

Non si sta parlando di niente di nuovo per carità. Ma ciò che piace dei paesi nordici è questa volontà di introdurre nuovi orari non in maniera imposta ma solo dopo aver valutato l’effettivo impatto sui lavoratori.

Per informazioni sulle offerte di lavoro in Svezia consultare la sezione specifica del nostro sito.

Articolo visualizzato 4.623 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *