Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Irlanda: 3000 assunzione nel settore informatico

Irlanda: 3000 assunzioni nel settore informatico. Richiesti da tutta Europa esperti programmatori in Java, Python, C++ e molti altri.

irlanda
L’Irlanda hi-tech

In Irlanda ci sono aperte 3000 assunzioni nel settore informatico. La cosa non sorprende visto quanto il paese, da un po’, stia investendo moltissimo in questo settore. E questa volta è lo stesso governo ad essere sceso in campo con una gigantesca campagna di assunzioni. Stiamo infatti parlando di un vero e proprio programma chiamato Tech/Life Ireland il cui scopo è esattamente quello di selezionare 3000 professionisti del settore hi-tech, altamente qualificati e provenienti da tutta l’Europa.

Un vero e proprio reclutamento

Si tratta davvero di un programma in grande stile, sia per il numero di assunzioni previste sia per l’investimento che ha richiesto. All’iniziativa è stato anche dedicato un sito, Techlifeireland.com che conterrà le varie offerte di lavoro e sarà anche molto attivo sui social.

Il progetto rientra in una più vasta strategia governativa che ha fatto ormai del settore hi-tech forse quello più strategico per il paese. Da qui la necessità di attrarre i migliori professionisti esteri e indurli a restare a vivere e lavorare in Irlanda.

I numeri

Queste 3000 assunzioni in Irlanda nel settore informatico non sono campate in aria ma rispondono ad una precisa esigenza. Come riportato dalla rivista Wired, sebbene già 80mila persone lavorino nel settore, attualmente servono:
– 1047 esperti Java
– 610 programmatori in Python
– 576 in .net
– 321 in C++
– 272 in Php.

Dicevamo come questo progetto sia di notevoli dimensioni anche dal punto di vista dell’investimento. Per i primi tre anni sono stati già messi oltre 2 milioni di euro. La prima tornata di assunzioni riguarderà in particolare i paesi del sud e del centro Europa. Tutto ciò è frutto, se ci si pensa bene, dei grossi investimenti esteri che l’Irlanda continua a ricevere proprio per il settore Hi-Tech. Da qui l’esigenza di assicurarsi i migliori talenti.

Ciò che deve essere chiaro, ci tengono a dire gli organizzatori di tale progetto, è che questa gigantesca campagna di recruitment all’estero non andrà, in alcun modo, a inficiare le opportunità lavorative dei professionisti irlandesi. Anzi, sarà solo un ulteriore arricchimento e crescita per l’intero settore

Articolo visualizzato 459 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *