Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Il lavoro di pizzaiolo non conosce crisi

Al di la di tutti i luoghi comuni e degli stereotipi, il lavoro di pizzaiolo non conosce crisi. Anzi. Soprattutto all'estero questa figura professionale è sempre più richiesta

Un mestiere che cambia
Certo la tradizione, certo i segreti di un mestiere che si tramanda di padre in figlio o facendo una bella gavetta a bottega, come si dice. Ma anche il mestiere del pizzaiolo si evolve, si specializza e diventa una vera e propria professione. Una professione in cui sempre maggiore spazio viene dato alla formazione. La conseguenza è che i pizzaioli italiani, quelli bravi, trovano lavoro anche all’estero. Emblema di un prodotto nostrano che, nel mondo, continua ad avere estimatori e che spinge molti ristoranti, catene e alberghi a ricercare dei veri professionisti.

Scuola Italiana Pizzaioli
Questo forse può spiegare il successo di alcune scuole che insegnano le tecniche di questo mestiere. Ma una delle migliori è la Scuola Italiana Pizzaioli, unica certificata. I numeri parlano da soli: nel primo semestre di quest’anno gli iscritti sono stati 450, che vuol dire un bel 20% in più rispetto al 2012. Un dato che testimonia sia del ritrovato interesse per questo mestiere (che è una vera e propria arte) sia dell’esigenza sempre più sentita di acquisire una formazione a livelli professionali. Esigenza che è del mercato stesso. Il corso base ha una durata di 40 ore ed è dedicato a chi si avvicina per la prima volta a questo lavoro. La scuola ha dato vita a questo tipo di corso a Caorle a metà ottobre ma ne mette in cantiere praticamente uno ogni mese nelle varie regioni italiane. Alla fine di questo corso gli allievi non solo ricevono una sorta di diploma ma possono usufruire (e questo è davvero un bell’aiuto) dei diversi servizi che la scuola stessa mette a disposizione per trovare un’occupazione.

Un percorso che può cominciare in Italia e proseguire all’estero
Attualmente sono oltre 63000 le imprese che, a vario titolo si avvalgono della professione di pizzaiolo, per un totale di oltre 100000 professionisti. E le prospettive non mancano anche per una crescente attenzione alla qualità dell’alimentazione che porta con sé l’esigenza di un professionista a tutto tondo, con conoscenze non solo tecniche ma anche dei principi dell’alimentazione stessa. Oltre a ciò la pizza sta assumendo sempre più le caratteristiche di un piatto ricercato a cui si possono applicare anche tecniche ed accostamenti sempre nuovi. La professione del pizzaiolo dunque sta assumendo sempre più i connotati di quella del vero e proprio chef. E all’estero, dove l’amore per l’italianità non manca, le porte del mondo del lavoro si spalancano spesso con discreta facilità.

Articolo visualizzato 1.184 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *