Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Il Governo australiano vuole abolire il visto 457

Il Governo Australiano vuole abolire il visto 457. Più difficile il sogno di trasferirsi nella terra dei canguri

australia
Cosa accadrà

Il Governo australiano vuole abolire il visto 457. Tutto sta accadendo in queste ore per cui le notizie si inseguono, con continui aggiornamenti. Le ultime news dicono che il governo australiano vuole sostituire questo visto 457 con due nuove tipologie di visti. L’assicurazione che nulla cambi riguarda solo chi è già in possesso del visto 457.

Il progetto è quello di sostituire il visto 457 con due nuove tipologie di visti temporanei. Tali visti saranno strettamente legati alle diverse esperienze lavorative tanto che uno di tali visti avrà durata biennale mentre, per le professioni altamente specializzate, la durata del visto sarà di quattro anni. Per il visto di durata biennale sarà possibile chiedere un’estensione temporale di altri due anni. Terminati i quali, per avere un’altra eventuale proroga, bisognerà uscire dell’Australia.

Nelle intenzioni del governo il primo tipo di visto, quello biennale, non permetterà di accedere alla residenza permanente. Quello di durata quadriennale darà questa possibilità ma solo dopo tre anni di permanenza nel paese. La criticità del visto 457, secondo le autorità, risiede nel fatto che, pur essendo di durata quadriennale, consenta in realtà di emigrare in Australia in maniera definitiva. Mentre il governo vuole ridurre di molto il numero di professioni per le quali la richiesta di tale visto è possibile. Una stretta dunque su una tipologia di visto che, quando fu creato, aveva lo scopo di mettere una pezza alla mancanza di personale qualificato australiano.

Attualmente coloro i quali sono titolari del visto 457 sono, nella maggior parte, indiani, inglesi e cinesi ma, secondo i dati divulgati dall’Ufficio di Statistica australiano i numeri sono in contrazione, essendo passati da un totale di 104mila a 95mila nel corso dell’ultimo anno.

Prima gli australiani

La filosofia è sempre la stessa. Il governo australiano vuole abolire il visto 457 perché la priorità lavorativa deve essere garantita, prima di tutto, agli australiani. Per chi ha già questo visto il governo prevede una clausola che, a determinate condizioni, consentirà di mantenere i diritti acquisiti precedentemente la modifica della legge. Ecco dunque il motivo dell’abolizione di nuovi visti 457. Le tipologie di visti che li sostituiranno dovranno garantire che i lavoratori stranieri assunti siano davvero altamente qualificati, costituendo così un vero interesse per la nazione. Ma, più ancora di prima, saranno necessarie e vincolanti le qualifiche professionali, l’effettiva esperienza e, soprattutto, una sempre migliore conoscenza della lingua inglese.

Articolo visualizzato 564 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *