Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Fabio: a Santo Domingo faccio conoscere la cucina italiana

Oggi intervistiamo Fabio, che è diventato imprenditore a Santo Domingo dove fa conoscere le eccellenze eno-gastronomiche italiane

osteria l ombretta santo domingo

Oggi siamo a Santo Domingo, capitale della Repubblica Domenicana affacciata sul meraviglioso Mar dei Caraibi. Luogo per molti meta di vacanze e, per qualcuno, location ideale per iniziare un’attività imprenditoriale. È il caso di Fabio Tedeschi, 37 anni di Pogliano Veronese e qui da circa 12 anni. “In Italia – ci racconta – ho studiato ragioneria e poi ho lavorato nell’edilizia. Son qui da 12 anni e mi occupo di importazione di vini italiani e della gestione di un’enoteca-ristorante, l’Osteria l’Ombretta.

Come e quando è arrivata la decisione di andare a Santo Domingo e avviarci una tua attività?
Sin da piccolo ho avuto dentro di me il desiderio di evadere dal mio territorio e di scoprire posti ed esperienze nuove. E così, come per scherzo, sono arrivato in Repubblica Dominicana.

Dal punto di vista burocratico quali cose hai dovuto fare per aprire la tua impresa?
Gli iter vengono gestiti da un avvocato e da un consulente finanziario, ma posso però dire che, sotto l’aspetto burocratico, la Republica Dominicana è decisamente piú alla mano rispetto all’Italia. Diciamo che le maglie della burocrazia sono più larghe

Come viene vista, a Santo Domingo, la presenza di stranieri che aprono un’attività loro?
Sicuramente con le porte aperte, anche perché gli stranieri portano sempre innovazioni. Oltre a capitali. La Repubblica Dominicana si sta molto aprendo agli investimenti stranieri

Pregi e difetti del paese?
Voglio partire dai pregi e, uno di questi, è che sotto l’aspetto fiscale si riesce ancora a lavorare per sè stessi. La burocrazia poi non è asfissiante come in Italia e, aspetto non secondario nella qualità della vita, è bel tempo tutto l’anno e la gente molto disponibile e simpatica. Il difetto più rilevante, secondo me, è una crescente delinquenza sopra tutto importata dagli Stati Uniti.

tiramisu della casaChi sono, prevalentemente, i tuoi clienti e cosa apprezzano particolarmente di ciò che offri?
Clienti della societá alta e medio alta della Republica Dominicana, italiani professionisti in generale, funzionari pubblici. Noi cerchiamo di offrire la vera tradizionale cucina italiana. Che ha vere e proprie eccellenze che qui sono molto apprezzate

Ci sono particolari leggi che incentivano la presenza di imprese, anche piccole, straniere?
No, nel mio settore no, solo nel campo del turismo ad alti livelli e dell’energia innovativa. Comprensibile visto che sono alcuni dei settori maggiormente in crescita e da cui il paese si aspetta molto, anche in termini di occupazione.

Sono molti gli italiani che sono diventati imprenditori nella Reppublica Dominicana?
La Republica Dominicana, sotto l’aspetto impenditoriale, è un ambiente molto difficile, specialmente se non si è introdotti nella comunità dominicana. Inoltre per poter crescere ci vuole grande capacità imprenditoriale e conoscenza in  materia. Insomma qui non si può arrivare improvvisando.

Secondo te quali sono i settori in cui potrebbe essere interessante investire?
Dipendendo da che livelli di investimento si hanno in mente. Ma se restiamo nei livelli medi la nostra mano d’opera è sempre e comunque ricercata.

Ci sono particolari difficoltà che hai dovuto affrontare per avviare la tua impresa?
Non particolarmente ma l’avvio è tedioso e un po’ snervante. Per questo motivo, come ti dicevo, ci si affida a dei professionisti locali. Per quanto riguarda l’inizio dell’attività, sotto l’aspetto commerciale, sono molto importanti le pubbliche relazioni.Bisogna lavorare duro su questo aspetto; in una qualsiasi città europea o americana il cliente in un modo o nell’altro entra a consumare, qui invece devi cercare ti attirarlo inventando proposte o cercando di avere qualcosa piú di un altro. È una bella sfida.
facebook

Articolo visualizzato 1.874 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

(4) Commenti

  1. Salve Fabio,sono Gianluca,un cuoco di 46 anni con 30 di esperienza,ho lavorato in Italia, Colombia e sono appena rientrato in Italia da un periodo di lavoro a Londra sempre con cucina italiana,chiedevo la sua disponibilità per il lavoro o in alternativa un aggancio per un altro ristorante,non ho problemi a spostarmi da dicembre 2016. Le porgo i miei più cordiali saluti,le lascio la mia email . giannicocacola@gmail.com

  2. Salve Signor Fabio, sono un ragazzo di 25 anni, dinamico, curioso di conoscere il mondo, molto volenteroso, pronto a trasferirmi e lavorare presso la Sua Osteria.
    Resto a disposizione nell’attesa Le porgo distinti saluti.

  3. Buongiorno,

    sono interessata a lavorare presso la vostra Osteria. Ho 21 anni e sono pronta a mettermi in gioco.
    In attesa di un Vostro gentile riscontro, porgo cordiali saluti.

  4. SALVE SONO UN UOMO SERIO,MI SONO APPENA SPOSATO CON UNA RAGAZZA DOMENICANA,CERCO LAVORO COME AIUTO CUOCO E CUOCO,HO 45 ANNI ESPERIENZA IN ITALIA SIA AL ESTERO ,BRASILE,SE PUO AIUTARMI,CORDIALI SALUTI.SARTOR ALESSANDRO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *