Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Edilizia e mercato residenziale in Europa

Edilizia e mercato residenziale in Europa. Lavorare nel settore edile in Europa è strettamente connesso con i rispettivi mercati residenziali

Una generale ripresa

Dov’è che il settore edile può offrire maggiori opportunità di lavoro? Per capirlo può essere utile mettere insieme alcune considerazioni su edilizia e mercato residenziale in Europa. Intanto si può dire che, nel corso dell’ultimo biennio 2014-2015, tale mercato ha dato segni di una generale ripresa. Si parla sempre di medie ovviamente in cui alcuni mercati tirano di più e altri di meno. Ma, cose segnalato anche dal sito Infobuild, portale di edilizia e architettura, la crescita media dei prezzi è stata di circa il 6,5%.

Londra e Parigi si confermano le città con i prezzi a metro quadro più alti e anche quelle investite dal maggior dinamismo in ambito di costruzioni e ristrutturazioni edilizie.
Interessante, sempre nell’ottica di un lavoro nell’edilizia all’estero, può essere capire quali sono le città con il maggiore potere di acquisto di un’abitazione. Il calcolo è stato fatto in base agli anni di stipendio lordo. Ebbene il paese in cui questo tempo è minore è il Belgio, mentre l’Inghilterra richiede circa 10 anni.

In senso generale, molte imprese di real estate stanno registrando un fatto innegabile: la ripresa economica, anche se lievissima, ha dato subito una scossa al mercato immobiliare ed edile in genere.

Prezzi

Ormai si sa come il mercato, in ogni sua sfumatura, determini l’economia reale. Quindi è inevitabile che l’edilizia sia influenzata dal mercato residenziale con i suo prezzi e valutazioni. I paesi europei presi in esame per questa analisi dimostrano come vi sia una media di variazione media dei prezzi pari a un 8%. Ma il mercato in cui maggiore è stato il calo su base annua è quello portoghese (Lisbona in particolare. Mentre i maggiori incrementi si sono registrati in Irlanda con punte del 44% a Galway.

Altrettanto utile, per capire il rapporto tra edilizia e mercato residenziale, è vedere come vi siano enormi differenze tra medie nazionali e singole città. Monaco di Baviera, per esempio, ha prezzi di tre volte superiori al resto della Germania, mentre Barcellona e Parigi hanno prezzi superiori “solo” del doppio.

L’andamento delle costruzioni edilizie e, quindi, delle eventuali opportunità di lavoro all’estero nell’edilizia, sono influenzate anche dall’andamento dei prezzi per quanto riguarda case nuove o case non nuove. Se è vero che, nella maggior parte dei casi le abitazioni usate costano meno di quelle nuove, è altrettanto vero che, in alcuni casi, le abitazioni usate costano di più. Perché? Perchè spesso sono posizionate in luoghi più appetibili come i centri storici. Il che significa che, in quei luoghi, l’edilizia residenziale costruisce di più perché ha più probabilità di vendere. Qual è il paese con il maggior divario in questo senso? L’Ungheria in cui la differenza tra nuovo e usato arriva anche al 50%.

Mutui

Anche il mercato dei mutui può fornire utili indicazioni sull’andamento dell’edilizia e del relativo impatto occupazionale. Qui si parla di un indicatore specifico che è l’indebitamento rispetto al PIL. I paesi in cui questo indicatore è più basso sono la Russia seguita da Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. I paesi in cui ci si indebita maggiormente (e in cui dunque vengono erogati mutui per acquistare case) sono Danimarca, Svezia e Paesi Bassi. A seguire Germania, Francia e Inghilterra. È abbastanza evidente, anche da questo dato, come il PIL pro capite sia l’ago della bilancia.

Per chi fosse interessato a lavorare all’estero nell’edilizia vogliamo fornire un link che potrebbe essere utile. Al link www.giulianobarbonaglia.info/estero/imprese è possibile trovare un ricco elenco di imprese italiane di costruzioni che operano all’estero.

Articolo visualizzato 1.122 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

(4) Commenti

  1. Franco Semeraro
    via Valera,33 Arese
    Milano

    Alla cortese attenzione del Direttore del personale

    Ho ricoperto per 35 anni e con soddisfazione la funzione di operaio (e artigiano fino al 2016)qualificato come Imbianchino,Verniciatore a mano e a spruzzo,tappezziere murale ,in carta da parati,carton gesso,Stucchi Veneziani,rasature su supporti di pareti e soffitti in stucco e gesso,posa moquette,posa PVC …e tanti altri tipi di pitture decorative di pregio,grazie anche ai continui corsi di aggiornamento sulle tecniche più avanzate.

    Mi trovo attualmente alla ricerca di un nuovo rapporto di lavoro, per cui la mia disponibilità è immediata per una collaborazione come imbianchino (anche per breve durata)

    Le propongo un incontro diretto per aiutarla a valutare meglio una nostra eventuale collaborazione

    NB.Sono automunito
    Garantisco : Puntualità,serietà,professionalità,

    Per Info 347/4254062
    Mail semerarofranco@yahoo.it

    In attesa di una Sua risposta, la saluto cordialmente.

    Franco Semeraro

  2. Salve ,sono intonacatore ho fatto facciate disponibili dovunque avet bisogno sono abituato, qualsiasi parte del mondo le auguro buona giornata.

  3. Salve,sono un manovale con esperienza ,accetto qualunque destinazione,in attesa di una vostra risposta le auguro buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *