Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Dodici mesi di lavoro all’estero con le Nazioni Unite

Grazie all’Italian Fellowships Programme molti giovani laureati potranno trascorrere un ano all’estero con le Nazioni Unite

Di cosa si tratta

Questa opportunità di trascorrere un anno all’estero con le Nazioni Unite nasce dall’Italian Fellowships Programme del’Onu e del Ministero degli Esteri. Per molti giovani laureati si apre la possibilità di trascorrere un anno in alcuni dei paesi in via di sviluppo per partecipare a questo progetto.

Le aree di intervento per questo progetto di cooperazione internazionale sono:

  • Sviluppo rurale
  • Questione rifugiati
  • Lotta alla violenza contro le donne
  • Protezione dell’infanzia

Il nome completo del progetto è Italian Fellowships Programme for Technical Coopperation Capacity Building and Human Resources Develpment. Tale progetto avrà vita in un periodo compreso tra l’inizio del gennaio 2018 fino alla metà del mese di dicembre dello stesso anno e darà modo a molti giovani laureati di trascorrere un anno all’estero con le Nazioni Unite proprio avvicinandosi al settore della cooperazione internazionale. In questo anno i ragazzi e le ragazze che supereranno la selezione parteciperano attivamente al progetto. Tra i paesi in cui il programma sarà attivo:

  • Ecuador
  • Togo
  • Thailandia
  • Senegal
  • Tunisia
  • Giordania
  • Colombia
  • Cuba
  • Marocco
  • Albania
  • Bolivia
  • Kenia
Requisiti

Tra i requisiti richiesti vi è il limite di età di 28 anni, la conoscenza dei temi legati allo sviluppo e alla cooperazione, una laurea e la conoscenza più che buona della lingua inglese. Tali requisiti consentiranno, a chi supera le selezioni, di partecipare ad un programma suddiviso in due fasi. La prima è prevista a Torino durante la quale, nel corso di due settimane, i giovani laureati seguiranno un corso formativo sulle tematiche del progetto. La seconda fase, quella operativa diciamo, prevede l’assegnazione della sede in uno dei paesi in cui è attivo il progetto. Per i vincitori delle selezioni è prevista una borsa di studio il cui valore sarà commisurato al costo della vita del paese di destinazione.

Candidature

Le candidature devono pervenire entro e non oltre il prossimo 30 giugno 2017 e devono essere compilate e spedite secondo il sitema on line dell’ufficio Un/Desa a Roma. Il link di riferimento è owa.undesa.it

Per ciascuna posizione segnalata dalle varie organizzazioni che partecipano al progetto, verrà effettuata una preselezione per cinque candidati che, successivamente, dovranno passare il momento della selezione vera e propria. La selezione prevede, tra le altre cose:

  • Una prova scritta in inglese
  • Una prova orale sempre in inglese

Per i dettagli relativi alla selezione, consultare il sito UN/DESA al link segnalato sopra, nella sezione “Selection Process”. Sempre su questo sito è possibile prendere visione del bando. Ogni altra informazione sarà possibile richiederla scrivendo a felloshipinfo@undesa.it

 

 

 

Articolo visualizzato 1.336 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *