Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Differenze di stipendi tra Italia e Germania

Le differenze salariali tra Italia e Germania sono davvero impressionanti. Soprattutto se si tiene in considerazione il fatto che nell'ultimo decennio la Germania ha davvero tenuto il guinzaglio agli aumenti di stipendio

Cosa emerge
Prima di entrare un pò nel dettaglio diciamo che dalla ricerca condotta da Gi Group la cosa che balza agli occhi è questa: se gli stipendi per i profili professionali più alti sono, in Germania, superiori di circa il 30% , tale differenza arriva addirittura a sfiorare il 70% per i profili più bassi. E queste enormi differenze sono imputate principalmente alla competitività che in Germania è estremamente più alta.

La crescita degli stipendi
L’aumento degli stipendi, nelle imprese tedesche, è strettamente legata all’anzianità aziendale ma non intesa come scatti automatici. Semmai come alla politica seguita da molte imprese di investire non poco sulle competenze delle risorse umane. In pratica questo si traduce con una estrema attenzione, anche economica, alla formazione continua. Il che vuol dire investimenti strutturali e non sporadici.

Differenze salariali per operai
Riportiamo alcune cifre. Un operaio mediano tedesco ha uno stipendio di circa 37.493 euro che vuol dire un salario del 43% più alto del suo corrispondente italiano. Tale differenza arriva al 67% se si prendono in considerazione le aziende più grandi. Un responsabile di gestione tedesco può arrivare a guadagnare oltre 76000 euro contro i circa 57000 di un italiano, cioè un bel 34% in più. La differenza, anche per questo tipo di profilo professionale, è più accentuata nelle aziende di grandi dimensioni e nei settori creditizi e assicurativi.

Differenze per figure elevate
le differenze di stipendio si fanno sentire anche per le figure più elevate. Un direttore generale in Germania guadagna circa 362000 euro contro i 297000 del suo collega italiano. Una differenza del 22% che si abbassa al 12% quando si confrontano queste due figure all’interno di aziende piccole. Poche le differenze per tali figure nei settori commerciali e dei servizi. Sostanziose le differenze salariali per i direttori delle risorse umane: nelle imprese che si occupano di credito e assicurazioni un professionista tedesco può arrivare a guadagnare anche il 52% in più del collega italiano. Stesso discorso per chi ha la responsabilità del marketing e delle vendite.
Fonte Il Sole 24 ORE

Articolo visualizzato 11.799 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

(3) Commenti

  1. Non so chi autorizza queste persone a scrivere queste schifezze sui stipendi in Germania! Un operaio mediano percepisce 37.493 euro? Che lavoro fanno?! La media di stipendi qui si basa sui 1300- 1700 euro mensili. Con il più cesso appartamento di colonia paghi 600 euro al mese! Non credete a queste pagine ignoranti sono state create solo per creare attenzione!

  2. vivo in Italia da 11 anni e volevo cambiare egli paese xke un stipendio più basso si mi trovo la possibilità o posto di lavoro in Germania io faccio metal michaniko grazie

  3. Di queste cose dovrebbero parlare nei talk show televisivi, perché se è vera la crisi, ed è vero che l’euro forte rende più competitivo per le aziende cercare dipendenti all’estero, perché allora in Germania, nei salari medi e bassi, guadagnano quasi il doppio che in Italia, e lì non si sente parlare di disoccupazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *