Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Come va l’economia americana

L'economia americana, è inutile negarlo, resta l'ago della bilancia un po' per tutta l'economia del pianeta. Ma come sta andando. Molti dati ufficiali parlano di una inaspettata ripresa con un notevole miglioramento del mercato del lavoro e dell'importante settore immobiliare

Il sogno americano resta quello di molti. Trasferirsi a lavorare negli USA continua ad essere l’aspirazione di tanti giovani e meno giovani che, stanchi della situazione stantia dell’Italia e di parte dell’Europa, guardano oltre oceano per sperare in un futuro professionale migliore. ma come va l’economia americana? Abbiamo fatto alcune ricerche scoprendo che alcuni dati sembrano suggerire un moderato ma evidente ottimismo, anche a livello occupazionale.

A giugno il Ministero del Tesoro ha reso noti due parametri che confermerebbero questa lieve ripresa: i dati riguardanti la richiesta di sussidi e quelli sull’inflazione. Come riportato anche dalla testata Corriere.it le richieste relative ai sussidi hanno toccato la cifra di 320.000 la più bassa dal 2007. mentre a luglio i prezzi al consumo sarebbero saliti dello 0,2% con un tasso di inflazione attestato alla stessa percentuale dei prezzi. Ottime anche le notizie relative al mercato immobiliare che, secondo la National Association of Home Builders, parla di una notevole ripresa con una fiducia di costruttori e operatori del settore salita ai livelli più alti dopo il 2005. E questo dato è da tenere d’occhio con particolare attenzione se si pensa che è proprio dal settore immobiliare e dei mutui che è partita tutta la crisi.

Altro dato confortante è quello legato al Pil che, nel secondo trimestre del 2013 è cresciuto di oltre l’1,7%. Alcuni esperti di dati sostengono che questi numeri abbiano indotto la Federal Reserve a pensare di sospendere quelle misure di sostegno all’economia che tanto influivano sull’andamento generale dell’economia americana.

In sostanza, secondo stime diffuse dalla stessa Casa Bianca, l’economia dovrebbe crescere del 2,4% entro la fine del 2013 con un tasso di disoccupazione attestato attorno al 7,5%, in discesa rispetto alle precedenti previsioni. Buone le prospettive anche del deficit che dovrebbe raggiungere i livelli più bassi degli ultimi cinque anni. E tutto ciò dovrebbe riflettersi in un generale miglioramento del mercato del lavoro.

Sempre secondo il Corriere.it sarebbe ancora la crisi che continua ad investire buona parte dell’Europa. Ma Washington sembra orientata a dare la precedenza assoluta a misure di creazione e sviluppo di posti di lavoro, migliorando le condizioni economiche di quella classe media senza la quale non c’è vera crescita. E se riprende a crescere l’economia americana sembra lecito sperare che, a ruota, possano vedersi segnali di ripresa un po’ in tutto il continente europeo.

Articolo visualizzato 1.200 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici