Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Canada e startup visa

Si tratta di un'iniziativa del Ministero dell'Immigrazione Canadese. Un visto per imprenditori che possano contribuire allo sviluppo del lavoro costituendo una startup high-tech

Ottimizzazione dei permessi
La politica canadese, in termini di immigrazione, è molto chiara e pragmatica. Del resto è giusto e legittimo che il paese organizzi e metta in pratica una sorta di ottimizzazione nella distribuzione dei visti. Quindi qualcosa che sia mirato e funzionale alle reali esigenze del paese, in termini economici e lavorativi. In quest’ottica è stato studiato lo “startup visa” cioè un visto per giovani imprenditori che, segnalati da aziende in venture capital vogliano investire nel settore high-tech.

Individuazione dei candidati
In pratica questo sistema si basa su un criterio semplice e chiaro: le aziende di “venture capital” identificano una certo imprenditore e decidono di investire su di lui. Il Governo si impegna a premettere a tale imprenditore di arrivare in Canada nel giro di pochissimo tempo e iniziare la sua avventura. Un modo per il Canada di assicurarsi i migliori imprenditori con le migliori idee e, per gli imprenditori, di trovare l’ambiente ideale per far sì che le loro idee si concretizzino.

Un’idea efficace come la scoperta dell’acqua calda
Queste parole sono tutt’altro che ironiche. Evidenziano invece come, spesso, le idee più semplici siano anche quelle più efficaci. Alla base di questo “startup visa” c’è la semplice idea di mettere insieme fondi, organizzazione canadese e imprenditori stranieri; il tutto, non in modo indiscriminato e poco funzionale, ma mirato sulle reali esigenze canadesi. Questo è esattamente il contrario di un atteggiamento di chiusura. Visti mirati sono visti che consentono al Canada di scegliere quali sono questi imprenditori, stabilire che se ne ha davvero bisogno e proprio per questo bisogno investire su di loro.

Così i migliori arriveranno qui
Lo “startup visa” non nasce dunque con intenti fintamente umanitari ma, al contrario, con l’idea molto pragmatica di assicurare al Canada la presenza dei professionisti più brillanti, che creino le migliori aziende contribuendo anche alla crescita del mercato del lavoro interno. Un effetto a cascata insomma. Sul sito del Governo Canadese è possibile avere informazioni dettagliate su questo visto.

Articolo visualizzato 795 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *