Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Boom di italiani in Australia

Come promesso nello scorso post oggi riportiamo i dati di una ricerca realizzata da Australia Solo Andata. Ed è boom di italiani che emigrano nella terra dei canguri

Numeri da record
Sono davvero numeri impressionanti quelli che descrivono l’emigrazione italiana in Australia: 22000 solo nel corso del 2013. Moltissimi i giovani che hanno usufruito del visto “working-holiday oppure del visto “457” di cui abbiamo parlato mercoledì scorso. Come riportato anche da Il Sole 24 ORE si tratta di numeri che hanno bruciato il record degli anni ’50, anni in cui si era registrato il più alto numero di emigrati in Australia. Altri anni, altri contesti economici ma, evidentemente, l’Australia continua ad essere terra di sogni e di opportunità.

Dati ufficiali
E sono dati ufficiali quelli che disegnano un fenomeno inarrestabile di cui si è reso conto anche il Dipartimento dell’Immigrazione australiano e che sono entrati in quello che è chiamato Rapporto Italiani in Australia. Un rapporto interessante proprio per capire la tipologia di emigranti attraverso l’analisi dei visti utilizzati, che molto raccontano di una geografia umana composta da moltissimi giovani che trovano in Australia occasioni di lavoro e di esperienze arricchenti.

Tanti ragazzi se ne vanno
Non c’è dubbio che il boom di italiani in Australia assuma i connotati di una porzione di popolazione giovane che se ne va. I ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 30 anni che hanno spiccato il volo “down under” sono davvero tantissimi. E questo grazie al visto working holiday che consente a persone di quella fascia d’età, di cominciare ad entrare nel mercato del lavoro australiano. E questo visto ha fatto registrare un incremento impressionante: + 66% che si traduce in quasi 16mila richieste di questo visto. E la crescita non si ferma visto che queste cifre sembrano essere in aumento anche nei primi mesi di quest’anno. E, dato da considerare seriamente, sono i giovani italiani quelli che maggiormente chiedono il rinnovo. E questo dovrebbe far pensare.

I ragazzi vogliono restare in Australia
E infatti è proprio questo particolare aspetto (il rinnovo del visto) che viene messo in luce dal rapporto e che molto può raccontare sia delle possibilità offerte dal paese sia dalla voglia dei ragazzi di prolungare un’esperienza che, evidentemente, qualche soddisfazione la da. Sono oltre il 20% i ragazzi che fanno richiesta per stare altri 12 mesi in Australia dopo il rilascio del primo visto. Percentuale che, se confrontata con il 7% dei tedeschi che richiede il rinnovo, la dice lunga sull’aria che tira in Italia. E questo diventa ancora più significativo se si pensa che i lavori più gettonati per questo visto (quelli agricoli) cominciano a scarseggiare.

Si va in Australia anche per studiare
Si va sempre più in Australia non solo per lavorare ma anche per studiare. Sempre secondo il rapporto, gli studenti italiani che hanno scelto l’Australia per i loro studi sono aumentati della considerevole percentuale del 30%. E questi numeri portano il nostro paese in testa alla classifica europea per giovani che chiedono il visto studenti. La cosa interessante di questo studio è che mette in luce la varietà di profili di visti richiesti: un modo interessante per capire che tipologia di emigrazione sta interessando il nostro paese. E di come siano anche i professionisti ad andarsene in Australia. I visti 457 rilasciati nell’ultimo anno sono aumentato del 24%. E molto in crescita sono le opportunità di lavoro nel settore della ricezione turistica. Una crescita, nelle richieste di questi visti, che in Italia è in costante aumento nell’ultimo quinquennio.

Articolo visualizzato 2.570 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *