Ultime Notizie
logo lavorare all'estero

Lavorare all'Estero • Notizie

Notizie, informazioni utili ed offerte di lavoro all'estero

Aumentano gli investimenti esteri in Spagna

Un paese messo non bene a causa della crisi economica ma che, a differenza dell'Italia, sembra attirare capitali stranieri

Record 2013
È proprio quello che sembra essere accaduto in Spagna lo scorso anno: investimenti stranieri in aumento di oltre il 37% rispetto al 2012 che, in cifre, significa qualcosa come circa 28 miliardi di euro. Quanti ne sono stati investiti in Italia? Meno di 7. E, come spesso succede, molti di questi investimenti in terra iberica sono stati fatti nel mattone. A tal proposito ha fatto notizia il fatto che Bill Gates sia entrato in un fondo leader del settore costruzioni come Fcc. Questo è solo il caso più mediatico forse ma è solo la punta di un iceberg che è fatto anche di piccoli investitori. Secondo alcuni analisti se questo trend si mantiene i soldi che potrebbero così entrare in Spagna, nel corso di questo anno, potrebbero essere circa 14 miliardi.

Un paese in vendita o su cui puntare?
Difficile per ora valutare esattamente la reale portata del fenomeno. Qualcuno ci vede una sorta di resa, una dismissione dei “gioielli di famiglia”. Resta il fatto che i capitali stranieri in Spagna stanno circolando eccome. La Carrefour, leader francese della grande distribuzione, ha investito 380 milioni di euro per comprare 63 centri commerciali in tutta la Spagna. E non è mancato chi, forse a ragione, ha fatto notare che la relativa esiguità del costo dell’operazione la dica lunga sulle condizioni economiche iberiche. Gli arabi hanno offerto un po’ meno di 500 milioni per comprarsi una delle Torri Foster di Madrid e gli americani si sono presi la torre Agbar di Barcellona per farne un hotel. Che dire poi di uno dei simboli commerciali della Spagna, il Corte Ingles che, per “soli” 150 milioni di euro ha messo in vendita alcuni dei suoi celebri mall.

Edilizia privata
Cosa succede invece nel mercato immobiliare delle case? Come riportato anche dal sito Linkiesta.it per ora sembra esserci una marcia a due velocità. Quelle per ora più ferme sono le seconde case posizionate lungo le coste. Ma qualcosa si muoverà anche qui. In ogni caso le abitazioni nelle grandi città vengono vendute ad un prezzo inferiore anche del 40% rispetto a prima della crisi. Molti sono gli immobili in mano alle banche, un po’ come accadde in America e gli istituti di credito mettono a disposizione mutui ricalcolati. Che investire nel mattone spagnolo ora possa diventare un business?

Cosa questo possa significare per l’economia spagnola forse è presto per dirlo. Ma capitali nuovi potrebbero sbloccare alcune situazioni.

Per consultare le ultime offerte di lavoro in Spagna consultate il sito www.lavorareinspagna.it

Articolo visualizzato 935 volte
Condividi questa notizia con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *